La Compagnia Teatrale “Salto nel Buio” al debutto con “CAMPANILE (di) CAMPI”, domani alla Limonaia

by

La Compagnia Salto nel Buio debutta a Campi Bisenzio con lo spettacolo Teatrale “CAMPANILE (di) CAMPI”, domani Sabato 1° Dicembre 2012 ore 21:15 alla Limonaia di Villa Montalvo (Sala Antonino Caponnetto).
Uno Spettacolo di Prosa e Letture da Opere e Testi del Celebre Umorista Achille Campanile tradotto in una “performance reading” molto divertente, con Silvia Gori, Stefano Lazazzara, Sabrina Mallano, Giovanni Pini e Jacopo Fiaschi, con la Scenografia e Regia di Paolo Spannocchi.
“Ci siamo imbattuti nelle opere di Achille Campanile quasi per caso, all’inizio di quest’anno 2012, quando cercavo alcuni testi divertenti, ma allo stesso tempo surreali e un po’ grotteschi, che pensavo necessari per fare da enzima per sviluppare il lavoro e i rapporti fra gli attori della nostra piccola Compagnia SALTO NEL BUIO nata lo scorso gennaio 2011.” ci racconta con orgoglio Paolo Spannocchi, presidente dell’Associazione Culturale Teatrale con sede a Campi Bisenzio, ma che tiene le prove al Circolo Arci “La Libertà del 1945” di Viaccia a Prato dove partecipano a molte iniziative culturali sul territorio di Prato.
“La raccolta “L’Inventore del Cavallo e altre 15 commedie” fece al nostro caso, soprattutto scoprendo CENTOCINQUANTA LA GALLINA CANTA. Poi, col passare del tempo, scoprimmo altri testi straordinari da altre raccolte, come Asparagi e l’Immortalità dell’Anima, che ci fecero innamorare di questi giochi di parole e atmosfere, forse per alcuni un po’ antichi e polverosi (hanno oltre 90 anni), ma per noi geniali e sempre attuali.” continua come un fiume in piena, tanto è l’entusiasmo.
“L’esperienza “Campanile” cominciò con un’azione culturale e sociale al tempo stesso per il Progetto NOI? NON SIAMO MICA LA TELEVISIONE, dedicato a mio padre (Antonio Spannocchi scomparso nel 2011), portare il Teatro a persone, come gli anziani e disabili, che non possono più andare a Teatro.Fu un’esperienza bellissima, alla Casa di Riposo RSA Casa di Marta di Viaccia (Prato) in cui portammo un’oretta di divertimento a queste persone, una domenica di pomeriggio della scorsa primavera.”
Di questa esperienza è rimasto questo video di “CENTOCINQUANTA LA GALLINA CANTA” che è l’unico pezzo eseguito in prosa e con l’ausilio delle sagome girevoli. Il video non è di ottima qualità, ma si capisce il genere.

“Anche la storia delle sagome girevoli vale la pena di essere raccontata” prosegue Paolo, “Avevo a disposizione 5 attori, ma volevo comunque mettere in scena questa pièce per dieci personaggi. Decisi così che gli otto personaggi principali sarebbero stati interpretati da quattro attori (due per uno) e concepii, a grandi linee, queste sagome girevoli che sulle due facciate avevano il corpo del personaggio. Gli attori avrebbero dovuto cambiare personaggio semplicemente girando la sagoma e cambiando intenzione, voce e oggetti. L’esperimento funzionò. C’erano poi altri due personaggi con piccolo ruolo per cui non valeva la pena di realizzare una quinta sagoma, quindi realizzammo un costume “doppio” che identifica un personaggio diverso dall’altro quanto l’attore cambia il profilo. Per la realizzazione dei disegni e del loro montaggio sulle sagome, oltre ai nostri bravi scenotecnici Massimo Fontani e Massimiliano Betti, cercai con caparbietà e ottenni, grazie alla lungimiranza di una lodevole scuola superiore, la collaborazione di docenti e allievi del Liceo Artistico “Umberto Brunelleschi” di Montemurlo.”
Dall’unione di altri pezzi è nato, per il 1° Viaccia Festival della scorsa estate, lo spettacolo che ho chiamato “CAMPANILE (di) SERA”. Lo spettacolo, tutto, dura circa due ore (due tempi da un’ora) e comprende diversi pezzi di Achille Campanile: LA QUERCIA DEL TASSO, IL BICCHIERE INFRANGIBILE, CENTOCINQUANTA LA GALLINA CANTA, UNO STRANO PIAZZISTA, PAGANINI NON RIPETE, FESTIVAL DELLA CANZONE NAPOLETANA, SEPPIE CON PISELLI. I pezzi eseguiti senza l’ausilio delle sagome, tutti escluso “CENTOCINQUANTA LA GALLINA CANTA”, sono delle letture sceniche con i leggii.
Nel territorio di Prato, “CAMPANILE (di) SERA” è stato eseguito solo 3 volte in estate: a Viaccia, a Montemurlo e a Coiano. A fine estate è stato portato con successo anche all’Isola d’Elba, per l’occasione, ribattezzatato “CAMPANILE (di) MARE”.
Per la speciale replica a Campi Bisenzio di Sabato prossimo, che per l’associazione è un vero e proprio “debutto in Società”, è stato di nuovo ribattezzato: “CAMPANILE (di) CAMPI”, ma non mancheranno altre repliche che avverrano in futuro come, per esempio: CAMPANILE (di) NOTTE, (di) NEVE, (di) LAGO”, e tante altre.
Ingresso € 4,00 (gratuito per bambini fino a 10 anni) e ampio parcheggio gratuito..

Locandina-CAMPANILE-(di)-CA

Annunci

Tag: , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: