Zero Waste. La replica dell’assessore Pillozzi: “ero impegnata e per questo non ho mai dato conferma agli organizzatori della mia partecipazione”

by

Con una risposta alla mia email, l’Assessore Pillozzi chiude la polemica legata alla sua mancata presenza dello scorso sabato (il 25 febbraio), all’iniziativa “Zero Waste, quel che resta è una risorsa” organizzata dal Gruppo Campiinas di Campi Bisenzio. Come potete leggere dalla email che allego integralmente la sua assenza è derivata essenzialmente da altri impegni istituzionali, per i quali non ha mai dato la sua conferma di adesione all’iniziativa. Si è trattato quindi di una frettolosa pianificazione e stilatura del manifesto da parte degli organizzatori che a quanto si legge non hanno atteso conferme dell’assessore. Sono certo che questo fatto porrà le basi per tornare a riparlare nuovamente dell’argomento, per offrire un confronto sulla questione dello smaltimento di rifuti. Oggi come non mai anche alla luce delle notizie che pervengono da Montale, Parma e da altre regioni d’Italia e nazioni europee, che hanno rivisto i loro progetti sostituendo l’incenerimento con una gestione più sicura ed economica dei rifiuti. Ringrazio l’assessore per le precisazioni ed invito gli organizzatori a promuovere  a breve un’altro incontro, al quale possa partecipare anche l’assessore Pillozzi.

Mi scuso per il ritardo con cui arriva la mia risposta.
Non ho potuto essere presente all’iniziativa di sabato 25 febbraio causa altri impegni legati sempre all’attività dell’amministrazione. Per questo motivo non avevo mai dato conferma agli organizzatori della mia partecipazione, proprio perchè quasi sicuramente non avrei potuto essere presente.
Questo il motivo dell’assenza, purtroppo nonostante l’impegno non sempre riesco a essere presente a tutte le iniziative sul territorio, così come è mio dovere fare. L’argomento che veniva affrontato, quello dei rifiuti, è un tema che seguo da vicino con grande interesse nella mia attività quotidiana. Conosco l’assessore Ciacci e in dettaglio l’attività che svolge nel suo Comune, perchè ci ha gentilmento ospitato (me ed alcuni consiglieri comunali di Campi Bisenzio) un sabato mattina presso il suo Comune per spiegarci le attività virtuose che sono riusciti a mettere in campo sul loro territorio e alcune di queste le abbiamo anche vistate grazie appunto alla loro estrema disponibilità a condividere con noi quanto di buono sono risuciti a fare. Cosi come conosco l’attività virtuosa svolta dal gruppo di Campiingas con i quali ci siamo incontrati in varie occasioni e che stiamo seguendo come amministrazione per  le nuove attività che ci hanno proposto, che abbiamo accolto con entusiasmo, certi che possano essere un momento di crescita per il nostro comune. Certa in una prossima occasione per confrontarci su questi temi, di particolare interesse per la nostra conunità, per approfondire sempre di più le nostre conoscenze e conoscere quanto di buono viene fatto negli altri territori.
Un grazie a chi ha organizzato questa iniziativa per la volontà appunto di approfondire e sopratutto per l’attività di sensibilizzazione che svolgono quotianamente.
Cari Saluti
Email firmata da Serena Pillozzi – Assessore all’ambiente del Comune di Campi Bisenzio

Tag: , , , , , , , , ,

18 Risposte to “Zero Waste. La replica dell’assessore Pillozzi: “ero impegnata e per questo non ho mai dato conferma agli organizzatori della mia partecipazione””

  1. sancresci Says:

    … forse l’Assessore all’Ambiente di Campi era impegnata in una riunione per definire l’inizio dei lavori del nuovo inceneritore…
    Parole, parole, parole…

    Consiglio Comunale di Martedì 6 marzo:

    Ordine del Giorno per la richiesta di estensione della raccolta dei rifiuti porta a porta a completamento sull’intero territorio comunale, presentato dal consigliere comunale R. Viti del gruppo “Comitato Civico Campigiano No Inceneritore”.

    Vogliamo FATTI non PAROLE!

  2. barbara dini Says:

    Innanzitutto anche un “no” o un “ni” mi sarebbero stati graditi, anche qualche minuto prima dell’inizio della proiezione. Forse non merito attenzione perchè non appartengo a un gruppo che ha un “peso politico”!? Comunque sono cittadina del Comune di Campi Bisenzio e spero vivamente che, vista la dichiarata conoscenza acquisita dai nostri amministratori attuali circa la tanto virtuosa, quanto praticabile “attività”, ergo: raccolta differenziata porta a porta e riciclo messa in atto dal Comune di Capannori (e non solo!), che ha inesorabilmente allontanato il termovalorizztore e danni conseguenti, anche i nostri amministratori prendano il citato buon esempio e per iniziare vedano il docu-film “Zero Waste” per capire che è rifiuti zero è possiibile.
    Vorrei anche che non si scordassero il risultato del referendum indetto a Campi sulla questione termovalorizzatore a Case Passerini.
    Questo vorrei poter far sapere alla Sig.a Pillozzi.
    Barbara Dini

  3. campibisenzio Says:

    Noto con piacere i commenti alla vicenda e mi associo a Barbara ribadendo che quando si sà di essere stati invitati, magari un’avviso si dà sempre, anche quando non sia possibile essere presenti per altri (ed indiscutibili) impegni. E’ ovvio (e qui parlo da cittadino, non da blogger.. per il dis-piacere di qualcuno che mi fa notare le mie mancanze comportamentali “giornalistiche”) che si è creata quella che si può definire una “scappatoia”, una carta giocata a sommo studio e sottovalutata dagli organizzatori, che ha creato il piano B, che ha giustificato l’assenza. Niente da eccepire quindi, se non qualche dubbio sulle numerose telefonate fatte in quei momenti al celluare dell’assessore, ma questa è un’altra storia ..
    Ritengo che si possa considerare fin da oggi la possibilità di ricreare un evento analogo, nel quale non lasciare “scampo” alla presenza dell’assessore .. magari chiedendo una conferma scritta.
    Piuttosto è necessario far di tutto per ribadire l’esito del referendum, mai accettato ed ora tendente ad essere dimenticato con somma facilità dai nostri amministratori locali, ma non dai cittadini che oggi più di ieri sono convinti che sia la peggiore scelta di smaltimento dei rifiuti.
    Quelli del NO non siamo più noi ma chi si oppone alle alternative e vuole solo l’inceneritore.
    Meditate .. meditate …

  4. pietro mugione Says:

    Gli assessori Pillozzi, Crescioli,il Presidente Barducci e tutti i politici pagati dai cittadini sono informati dei possibili e praticabili sistemi di gestione rifiuti senza inceneritore.La questione è che non conviene(a loro) percorrere altre strade, potrebbero verificarsi crisi politiche, infinite discussioni “dentro il partito”, revoche degli incarichi fiduciari e probabilmente dovrebbero andare a lavorare…..tutto qui.
    Pietro Mugione

  5. alessio Says:

    dai Fabio via..alla fine mi resti anche simpatico, dai tante info utili e mi spiace riprenderti sempre. Ma perchè dovete vedere per forza la malafede anche quando non c’è? (anzi, non c’è quasi mai..dalle polemiche con Roberto che arrivò a coinvolgere alcune persone, compreso il sottoscritto che non era neanche a Campi, per cose del 2005, a quelle sulla scuola Matteucci). Quel giorno lì, sabato scorso, avendo un impegno comune proprio con Serena, siamo stati impegnati fino alle 14 e lei doveva scappare di nuovo per appuntamenti istituzionali che evidentemente non aveva potuto smazzarsi nella mattinata che è andata tutta impegnata. Capisco che per voi la nouvelle vague dlel’inceneritore è l’unica ragion d’essere, ma insomma cercate di capire che la vita di un Comune dipende da tanti fattori, soprattutto oggi, dove uno deve farsi quattro per trovare quattrini, stare nei regolamenti, ascoltare cittadini sempre più esigenti a volte giustamente arrabbiati e ansiosi, a volte non ancora resisi conti che i tempi delle vacche grasse son cambiati da un pezzo. Oltre al lavoro, la famiglia, la propria vita privata…ok, non bisogna piangere perchè uno questa vita la scelta e la fa volentieri: però neanche sentirsi fare la morale ogni quarto d’ora! Come consiglio e giunta abbiamo fatto almeno 5 o 6 commissioni consiliari tematiche sul tema, 3 consigli comunali straordinari (solo in questa legislatura), come partito di maggioranza ho organizzato insieme ad altri un gruppo di lavoro che ha letto numeri, regolamenti e soluzioni alternative per quasi una sera a settimana tra il 2008 e il 2009. Se c’è una cosa che non è mancata è stata proprio la voglia di non schiacciarsi sulle scelte fatte da altri in altri tempi. Ciao

  6. Gli Uccellacci Says:

    Allora è stato Colzi ha tradurre all’ultimo minuto “ZERO WASTE”
    e ad avvisare il ViceSindaco della trappola preparata dai cittadini sempre più esigenti!

    E’ giusto che ci si dia una mano, con le tante cose che ci sono da fare per una giunta, fra Musei Civici cari e vuoti, Mutui per 50 anni per far tornare i bilanci, terreni venduti a società partecipate, 17000 libri da stampare, viaggi in Giappone a vedere una fiamma che brucia, il ciclo dei rifiuti in confronto è nulla.

    Colzi, ma al PD di Reggio Emilia che progetta la costruzione di un Impianto di Trattamento a Freddo al posto dell’Inceneritore non andiamo a fare visita?

    S/Gli uccellacci

  7. alessio Says:

    sì son stato io…lo ammetto…colpevolissimo…l’ho messa in guardia contro sovvertitori dell’ordine costuito che potrebbero intaccare i privilegi della nostra potentissima casta campigiana. Cmq se gli argomenti della prossima campagna elettorale sono questi (e sembra che siano questi…anche le opposizioni distanti da voi politicamente dicono più o meno le solite 2 o 3 cose) possiamo dormire tra 2 guanciali. Cmq visto che si va fuori tema lascio perdere sennò si diventa noiosi. Ciao ragazzi a presto

  8. Paolo Lombardi Says:

    Sono spiegazioni estremamente deboli (tra l’altro, un incontro con i cittadini E’ un impegno istituzionale). Ma proviamo a fare un passo avanti. Il capogruppo del PD chiede: perché dovete vedere per forza la malafede anche quando non c’è? La risposta però è già là: i cittadini sono “sempre più esigenti a volte giustamente arrabbiati e ansiosi a volte non ancora resisi conto che i tempi delle vacche grasse son cambiati”. In altri, termini, i cittadini sono emotivi, reagiscono con rabbia e instabilità, non capiscono la situazione. Così ci vede il “politico razionale” Colzi. Dato questo rapporto, c’è da stupirsi che tra cittadini e “politici razionali” non ci sia un po’ di fiducia, ma nemmeno un po’? A me pare il contrario, ossia che siano i politici a non capire che le vacche sono alquanto deperite e che non è proprio più possibile che essi non rendano conto ai cittadini del loro operato, tutto il loro operato, quand’anche fosse il semplice sgarbo di una mancata partecipazione (ma c’è anche tutto il resto ricordato dai sempre attenti Uccellacci). Il problema non è se la scusa del vicesindaco regge o no, ma l’inadeguatezza politica ma prima ancora, temo, intellettuale di una classe politica di fronte a una crisi che si prepara e a una cittadinanza che è adesso sveglia e attiva e che non riesce più a creare nessun tipo di consenso se non appellandosi a motivazioni “tecnico-razionali” a cui non crede più nessuno. Perciò riprendo la mia precedente proposta: in questa situazione è meglio candidare il pappagallo Pasqualina. Non è una battuta.
    Paolo Lombardi

  9. Viviana Says:

    Credo che gli amministratori considerino sempre di più i cittadini dei “rompiscatole”, li definì così anche Cacciari una volta i suoi concittadini. I politici sono così presuntuosi perchè, soprattutto a Campi hanno potuto conservare per tutti questi anni un rendita di posizione che, però, sta scricchiolando assai…..un po’ più di umiltà quindi non ci starebbe male, fossi in loro non darei per scontato il risultato delle prossime amministrative!

  10. alessio Says:

    io non do mai niente per scontato cara Viviana e la presunzione è una parola che non appartiene a me (che cmq non sono in Gunta) e a tanti altri (della Giunta). Il fatto è che dopo alcuni anni si impara a distinguere il cittadino genuino che ti soppone il problema vero da quello che ce l’ha a prescindere con l’istituzione, qualunque cosa faccia. E allora uno dice le cose come stanno. Sull’incertezza dell’esito tutto può essere. Sono abbastanza realista per vedere che dal 2008 a oggi siamo stati chiamati soprattutto a risolvere problemi più che che a creare novità nei servizi e/o nuove opere. Purtroppo la situazione di bilancio qual era la sapevate tutti e sapevate com’era bloccata l’urbanistica. Problemi veri e creati da maggioranze di centrosinistra (quando il Pd non c’era però..mi permetto di dire) ma dove, soprattutto quando si parla di urbanistica, è lecito chiedersi cosa avrebbe fatto una giunta di destra sugli indici. Chi era nell’ambiente ricorda spesso come anche nei fatidici anni, nessun ex Forza Italia, An, lista civica avesse mai avuto nulla da ridere sugli indici troppo alti, anzi….e le critiche che sono state fatte in questi giorni, nonchè certe proposte venute da questi neocivici (che in realtà sappiamo benissimo chi sono) vanno nella direzione di chiedere più capacità edificatorio.

    Sul bilancio, a parte quei famosi 12 milioni, c’è stata la media di 1-2 milioni l’anno in meno di trasferimenti e sono cose che hanno pesato. Ciò nonostante oggi il bilancio è tornato in pareggio, l’adozione della variante normativa al Ruc ha ridato certezza al settore e una serie di piani attuativi sono in campo su varie zone del territorio, privilegiando il recupero all’espasione (Ausonia, Sant’Angelo, tintoria Firenze, ex Fornace..). Sul fronte culturale la baracca è rimasta in piedi perchè il Dante s’è difeso più che bene e ha lanciato una rassegna di qualità come il Mercoledì da scrittori che vengono a vedere anche da Firenze. Con le scuole ricordo tantissimi interventi già fatti e da fare sugli edifici, con il punto più grosso da risolvere sulla Matteucci che purtroppo ha vissuto dei ritardi ma sta andando a compimento, senza scordare i progetti di qualità che ogni anno portano una 50ina di ragazzi a visitare luoghi della Memoria in Europa (lager e foibe) e hanno creato spettacoli molto belli al Dante (500 persone solo un mese fa x una loro rapppresentazione…ma anche su questo blog di queste cose non se ne parla mai). Qualche cosa va fatto di più sul centro, ma è anche difficile con pochi soldi a disposizione. Cmq sfido chiunque a dire che d’estate Campi non abbia un centro vissuto e pieno di gente e pieno di iniziative, sennò si racconta proprio “icchè si ole”. La stagione invernale deve essere in grado di fare di più, questo viene riconosciuto, ma non è semplice perchè si fa i conti anche con una crisi diffusa per i redditi della gente.
    Vogliamo parlare di ambiente e di differenziata quasi al 50% quando veniva detto che Campi e gli altri Comuni sono contro la differenziata? O dei fontanelli, del bike sharing, delle nuove piste ciclabili?
    Vogliamo parlare dei 3 progetti in ponte sul lato sanitario. Il punto di primo soccorso è in ritardo ma tutti sapete la mannaia che (in parte anche giustamente) si abbatte ogni anno sul servizio sanitario regionale che doveva finanziaria il progetto. Domani votiamo la variante al Ruc per realizzare una nuova clinica con più di 200 posti letto, ambulatori, centri di recupero in via Barberinese. Privata come investimento, ma convenzionata per 168 posti col servizio regionale, per cui pubblica di fatto.
    E la bretella di San Piero, l’inizio dei lavori alla Rocca, gli ottimi risultati dei gruppi sportivi…Ci sarebbe tante cose da dire poi, ma questi mi sembrano risultati oggettivi, poi uno può dire tutto.
    Quando uno aspira a governare il Comune deve portare risultati, non vendere presunte novità (di nuovo non c’è nulla…più ancora se ci si spaccia per civici quando si è un pò dall’ex Pdl, ex no-inceneritore o fino a pochi giorni fa ci si dichiarava per Vendola). Alla fine, credo che le elezioni saranno viste come la scelta tra un gruppo omogeneo, forse non di persone dalla statura intellettuale di Lombardi, ma che diversi risultati li portano a casa e tutto smmato hanno reso Campi un posto vivibile, e una alternativa che oggi al massimo vede gruppi spezzettati di area sinistra radicale e a di area destra (di centro o di civici, non parliamo neanche più perchè il primo è già ben rappresentato in maggioranza…e i secondi non so cosa abbiano di indipendente)

  11. alessio Says:

    visto che non mi ha postato il commento provo a riassumerlo in pochi flash.
    1) bilancio -12 milioni nel 2008 in pareggio oggi nonostante una media di 1-2 milioni l’anno in meno di trasferimenti
    2) urbanistica ritrova certzza con l’adozione della variante al Ruc e l’abbbassamento degli indici edificatori
    3) cultura: bella tenuta del Dante, quando sta partendo l’iter per la nascita della fondazione che attraverso espeerti e appassionati di settori curerà i servizi culturali. Segnalo la rassegna un mercoledì da scrittori, che attira tante persone anche da Firenze e fuori Campi
    4) centro storico: bisogna fare di più per l’inverno (ma servono quattrini, sia da investire, sia nelle tasche della gente) ma in estate sfido chiunque a dire che non sia vissuto e piacevole. Ai Gigli 14,3 milioni di visitatori l’anno, diversi nuovi contratti, anche aticipi intendiamoci, ma che cmq confermano la forza di un centro commerciale che ha tenuto melgio di altrri alla Crisi
    5) 3 progetti di livello (2 in ritardo perchè il servizio sanitario regionale, che ogni hanno viene ridtto di decine di milioni di euro non può al momento sostenerli…1 privato come investimento, ma pubblico di fatto, visto che avrà 168 posti letto convenziati per cure specialistiche)
    6) nelle scuole tanti lavori specie nello scorso inverno in vari edifici, nuova ala nella Andersen, quasi a termine l’iter progettuale per la Matteucci. Progetti di valore nelle scuole su memnoria, razzismo etc 50-60 ragazzi ogni anno hanno modo di visitare lager, foibe e altri luoghi, iniziative al Dante (500 persone, quasi tutti ragazzi..solo qualche venerdì fa…notizia ovviamente ignorata)
    7) Differenziata al 50% quando nella scorsa campagna elettorale veniva detto che il Comune non la voleva. 2 fontanelli, bike sharing, nuovi tratti di ciclabile.
    8) lavori di messa in sicurezza della Rocca, concordata con la Sovrintendenza un museo dei reperti etruschi nella Tinaia
    9) diversi piani attuativi, in particolare su zone di recupero (Ausonia, Tintoria sant’Angelo, Tintoria Firenze, ex Fornace…), che segnano in pratica il punto più importante del lavoro di una Giunta dal punto di vista economico, urbanistico e ambientale..ma nessuno presunto rappresentante della società civile ne parla!!!
    10) bretella San Piero, tenuta del capolinea stazione per Ataf (non era scontato ve l’assicuro), riasfaltatura varie strade di grande circolazione

  12. Alessio Colzi Says:

    semplicemente con gli anni si impara a distinguere il cittadino genuino che ti segnala il problema vero, da quello che vuol solo creare casino perchè ce l’ha a morte col Comune per qualcosa (di personale o di pubblico). E per darsi da fare in questo ambiente se non c’è umiltà non si va da nessuna parte…come senza risultati e credibilità.

  13. paolo lombardi Says:

    dev’essere per quello che non vanno da nessuna parte…

  14. Alessio Colzi Says:

    sì infatti…il bilancio rinasato, la rd al 47%, 10 piani attuativi, operazioni tipo i gigli e il nuovo polo commerciale in via barberinese, la variante normativa al ruc che riporta certezza al settore e diminuisce gli indici, le decine di interventi nelle scuole lo scorso inverno più i nuovi progetti in via di definizione, i progetti culturali e quelli con le scuole, fontanello/bikesharing/percorsi ciclabili, il giro d’Italia, i rapporti con le comunità straniere, la previsione di 3 strutture sanitarie (di cui 1 assai possibile entro breve tempo), i lavori alla Rocca, il Giro d’Italia/il mercoledì da Scrittori/La meglio Genia/le Notti bianche, la bretella di San piero il museo etrusco alla Tinaia le hai fatte te vero? (e ti ho citato solo alcune cose..di questa legislatura)…e questo senza dimenticare il momento storico in cui siamo..a me non sembra affatto male. Se poi uno mette avanti la programmazione di un impianto termico di rifiuti (che non compete al nostro comune!!! e magari tacendo sul traffico, le attività industriali e tutte le altre e ben più alte forme di inquinamento!!) e un finanziamento di alcune migliaia euro l’anno per il recupero di uno spazio storico come l’ex Milleluci al fine eventualmente (e sottolineo l’eventualmente…caro Lombardi) anche di fare un piccolo museo civico, libero di farlo.
    Siamo in democrazia e c’è chi sceglie in base alla vivibilità di un Comune e alla capacità di risolvere problemi veri e concreti, e chi decide in base ad altri parametri. Mettere tutti d’accordo è difficile.

  15. paolo lombardi Says:

    …ed ecco la lezione di umiltà

  16. Alessio Colzi Says:

    di fronte ai benpesanti da tastiera…umiltà ma anche tanto orgoglio e rispetto per chi ha dato tanto

  17. Paolo Lombardi Says:

    Mamma mia.. la mia (modesta) statura intellettuale impallidisce di fronte a queste titaniche realizzazioni (sembra il piano quinquennale, specie la struttura di livello che è privata ma pubblica… fantastico!), che però mi ricordano la storiella di quello che, dopo essere andato trionfalmente di corpo, contemplò soddisfatto il frutto del proprio lavoro e, umile ma orgoglioso, commentò: “Questo lho fatto io”
    Paolo Lombardi

  18. Viviana Says:

    Si, ormai è un refrain, quando non si accettano le critiche si dice che i cittadini contestano perché ce l’hanno con l’amministrazione comunale per motivi personali…..niente di più falso caro Alessio, almeno per quanto mi riguarda, grazie a Dio non ho mai avuto bisogno del Comune, “bisogno” nel senso di come molti lo intendono a Campi, non ce l’ho dunque con l’amministrazione per partito preso, anzi, gli amministratori dovrebbero essere ben felici delle critiche perché se uno critica vuol dire che è interessato a qualcosa, non è indifferente o peggio qualunquista!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: