“Smettiamola di illudere i cittadini con i bilanci della speranza” l’UDC di Campi esprime perplessità sul Bilancio Consuntivo 2010

by

Ricevo e pubblico questo comunicato da parte di Piero Fedi (UDC) Bilancio Consuntivo 2010.

In occasione del Consiglio Comunale a suo tempo convocato per l’approvazione del Preventivo 2010, avanzammo numerose perplessità circa la possibilità di veder azzerato il deficit di Bilancio e di veder nello stesso tempo attuati gli investimenti previsti e ampiamente propagandati. Dicemmo che si trattava di un Previsionale fondato esclusivamente sulla speranza, e alla luce dei dati del consuntivo, i fatti ci hanno dato purtroppo ragione.
E’ vero che, a meno di sgradite sorprese per il 2011, il Bilancio chiude con un piccolo avanzo di amministrazione.( Diciamo a meno di sgradite sorprese, legate soprattutto ai contenziosi e alla riscossione dei crediti, perché già la gestione dei residui 2010 ha chiuso con uno scostamento negativo di oltre un milione di euro, legato principalmente al recupero evasione ICI, per accertamenti che sono risultati errati e che sono stati annullati).
Ma in che modo, e a che prezzo si è raggiunto questo risultato? E quali sono state le capacità previsionali dell’Amministrazione?
Citiamo solo alcuni dati.
A fronte di entrate previste, al netto delle partite di giro, per circa 51 mil., il Consuntivo ci dice che ne sono arrivate solo 39 mil. A fronte di uscite di pari importo, i dati ci dicono che le spese correnti sono state di 29 mil(più o meno in linea con le previsioni), ma che le spese per investimenti sono state solo di circa 4 mil, a fronte dei previsti 16,6 mil.
Da questi dati emergono chiaramente due fatti incontrovertibili:
Il pareggio è stato raggiunto grazie ad una gestione che ha assicurato solo l’ordinaria amministrazione, utilizzando per le spese correnti anche 2,5 mil ,pari quasi al 50 per cento delle entrate da oneri e concessioni edilizie, che di solito vengono destinate agli investimenti. E, anche se è vero che ciò è stato consentito dalla recente finanziaria, e’ anche vero che nell’esercizio 2009 la percentuale utilizzata era stata solo del 3,79 per cento. Inoltre ci sono state entrate una tantum non previste , che hanno permesso di compensare la mancata vendita dei terreni destinata all’azzeramento del deficit, per 1,8 mil. (Mancate vendite divenute ormai proverbiali).
Le capacità di programmazione dell’amministrazione, visti i notevoli scostamenti, si sono rivelate assolutamente inadeguate, con la conseguenza che gli investimenti inseriti nel Previsionale, fra l’altro relativi anche ad opere già rinviate da precedenti esercizi, non sono stati neanche in parte realizzati.
E allora diciamo che si dovrebbe smettere di illudere i Cittadini con i Bilanci della speranza. Meglio far presenti le difficoltà,in parte dovute ai recenti tagli, e soprattutto alla disastrosa gestione della precedente giunta, sempre di centrosinistra, e presentare Previsionali più verosimili.
Piero Fedi (UDC Campi Bisenzio)

Tag: , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: