Anodonti lungo il Bisenzio

by

Ho ricevuto questa mail di Daniele Betti, un giovanissimo studente campigiano, che sta sviluppando delle ricerche su di un mollusco che popola le rive del nostro Bisenzio, ve la propongo sperando in qualche vostro contributo o commento:

anodonte1.jpgCiao, il mio nome è Daniele ho 7 anni e frequento la classe 2 A della scuola primaria D. Milani. Amo molto la natura in particolare gli animali. Infatti il mio sogno è di realizzare un parco con tanti animali diversi.Durante le mie passeggiate lungo il Bisenzio ho scoperto che è possibile trovarvi una gran quantità di Anodonte. Se non sapete cosa sono adesso ve lo spiego. Sono dei molluschi molti grandi che si possono trovare lungo i fiumi come il Po o il Mincio. Non so come siano arrivate fino al nostro fiume ma io ne ho trovate ben 7 e ce ne sono sia piccole che anodonte2.jpggrandi. Cercando in rete abbiamo scoperto che hanno una funzione molto importante infatti depurano l’acqua che passando tra le loro valve si ripulisce. Ce ne sono sia vive che morte e possiamo trovare qualche guscio con il fondo di madreperla. Se non ci credete guardate queste foto. Daniele Betti

Bravo Daniele e grazie per questa tua interessantissima ricerca, vediamo se altri come te, che si sono interessati a questo mollusco, possono fornirci indicazioni più dettagliate sulla sua comparsa nel Bisenzio. Nel frattempo propongo alcuni link a siti sull’argomento (wikipedia, naturamediterraneo, altro, provbologna). Ciao Daniele a presto.
Fabio

img_0101.jpgimg_0100.jpg

Annunci

Tag: , , , , , , , ,

7 Risposte to “Anodonti lungo il Bisenzio”

  1. Alex Says:

    E bravo Daniele… hai fatto una ricerca molto interessante ed è bello vedere che ci sono bambini come te che si interessano di queste cose!! Continua così…

  2. Francesca Says:

    Ciao Daniele, sono tua amica Francesca F. della 2°A. Piacerebbe anche a me vedere gli (o le) Anodonti sull Bisenzio. Spesso con il Babbo vado a passeggio sull’argine. A scuola dammi qualche consiglio dove le posso vedere

  3. campibisenzio Says:

    Ciao Daniele e Francesca,
    mi sono dato un po da fare ed ho trovato alcune info interessanti su questi animali, innanzitutto il loro nome è anche UNIO CRASSUS e su questa base ho pensato di proporre questo documento tratto da acquariforum:

    UNIO pictorum

    Nome scientifico: Unio pictorum
    Famiglia: Unionidae
    Ordine: Unionoida
    Classe: Bivalvia Paleoheterodonta
    Descrittore(anno): (Linnaeus 1758)
    La famiglia è stata definita da Rafinesque,1820 e il genere da Philipsson, 1788
    Sinonimi, nomi comuni e/o vecchie nomenclature: Così chiamata perché in passato i pittori la usavano per miscelare i colori.
    Nomi comuni di genere sono:Cozza d’acqua dolce, mitilo d’acqua dolce, muscolo acquatico, mitilo dei pittori. Sinonimo usato è Anodonta (specie molto simile e appartenente alla stessa famiglia)


    http://www.ittiofauna.org/

    Biotopo d’origine: Vive sul fondo di laghi, canali e stagni d’Europa, spesso difficilmente visibile per l’abitudine di infossarsi nel substrato.
    Sono un ottimo indicatore ambientale della qualità dell’acqua

    Parametri vasca d’allevamento

    Grandezza minima dell’acquario: Nessun limite particolare ma da tenere conto delle dimensioni raggiunte dal bivalve, fondo sabbioso o melmoso, adatta anche per laghetti esterni
    Parametri fisici e chimici dell’acqua:Ph 7-8,temperatura 20-26 gradi, resiste bene alle temperature invernali
    Zona occupata: Fondo
    Alimentazione: Si nutrono filtrando in continuazione l’acqua e trattenendo le particelle alimentari e organismi planctonici
    Compatibilità: Pacifico, non consigliabile con animali scavatori e crostacei di grossa taglia

    Descrizione della specie

    Morfologia: Conchiglia grossa, con valve brunastre chiare di forma ovale e allungate,sono prive di bisso ma secernono una sostanza collosa utile per fissarsi al substrato
    Dimorfismo sessuale: Sessi separati, dimorfismo sessuale non rilevabile
    Taglia: Fino a 15 cm.
    Comportamento inter ed intraspecifico: Comportamento subito evidente è l’abitudine di infossarsi nel fondo, lasciando all’esterno solo i sifoni inalanti ed esalanti, che fungono da organo respiratorio e da filtro.
    Sono in grado di filtrare fino a 40/l ora, trattenendo le particelle alimentari e i metalli pesanti presenti nell’acqua. Questa particolarita’ viene sfruttata utilizzando i bivalvi come filtri viventi in acquario o in laghetti esterni.
    Durante gli eventuali spostamenti può danneggiare le radici delle piante acquatiche più delicate
    Riproduzione: Possibile in cattività ma non semplice
    Originale e inconsueto il modo di riprodursi di molte Unionidae in natura.
    Le uova vengono immagazzinate nelle branchie dell’animale riproduttore femminile, sono branchie modificate in una specie di marsupio. All’interno del marsupio si sviluppano in una fase larvale detta Glochidia, successivamente le larve diventano parassiti di pesci o gasteropodi, attaccandosi alla bocca, branchie o pelle dell’animale parassitato, diventando una specie di cisti.
    La fase parassita dura da una a qualche settimana, dopo si stacca dall’ospite diventando organismo libero.
    Altre note:
    Informazioni tassonomiche:Altre Unio europee morfologicamente simili sono: Unio crassus(Philipsson 1788), Unio tumidus (Philipsson 1788), Unio elongatulus(Pfeiffer 1825).
    Ulteriori Unionidae appartenenti ad altri generi sono:Anodonta, Margaritifera, Microcondylaea, Afronaia, Alasmidonta, Asphataria, Castalia, Contradens, Oxinaia, Physunio etcc..
    Numerose le specie extra europee (centinaia di specie), molte di difficile collocazione tassonomica.

  4. campibisenzio Says:

    Un’altro interessante contributo è quello ricavato dal sito inglese savetheclams, dove si possono vedere tutte le specie europee, fra l’altro le foto sono veramente eccellenti, vi consiglio di salvarle, il link è :

    http://members.aol.com/savetheclams/EuroUnios.html

    Un’altra fonte di informazioni potrebbe essere il negozio di acquari che si trova nella piazzetta dopo il ponte a Campi, vi consiglio di farci una visita, gli esperti in animali acquatici potrebbero darvi ulteriori informazioni che vi invito a pubblicare.
    Vi aspetto a presto.
    Fabio

  5. Andrea Says:

    Salve ragazzi..mi presento ..mi chiamo Andrea..e sono alla disperata ricerca di questi magnifici molluschi d’acqua dolce ovvero degli anodonti purtroppo la mia ricerca è stata vana..sono andato in tutti i negozi di animali della zona ma nessuno conosceva questo mollusco…ragazzi vi prego aiutatemi!!!!!!sono di Reggio Calabria!!mi potete dirmi dove posso acquistare questi questi molluschi ovvero un anodonte..vi prego aiutatemi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  6. Maurizio Rossi Says:

    Ciao,
    grazie alla vostra pagina ho potuto soddisfare la mia curiosità.
    Non avevo mai visto Anodonti sul Bisenzio fino a qualche settimana fa.
    Per cui sono rimasto davvero meravigliato nel vedere queste creature nelle acque stagnanti e un po’ sporche del Bisenzio, a Prato, dal Ponte Datini fino allo sbarramento. In un primo momento ho pensato a delle mutazioni genetiche di qualche mitile arrivato da chissà dove, invece è una specie che vive sa sempre in alcuni fiumi italiani, anche se mai niente del genere avevo visto in Bisenzio.
    Ecco alcune foto che ho scattato:

    http://www.facebook.com/album.php?aid=25487&id=1540998435&l=0e21127902

    Grazie molte a tutti.
    Maurizio Rossi

  7. alberto Says:

    sono un bambino che frequenta la 3 elementare della scuola Dalla Chiesa a Prato, insieme alla mia classe sono andato lungo il tratto cittadino del Bisenzio .
    Abbiamo trovato tantissime conchiglie vuote di Anodonte sulle rive sabbiose del fiume.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: