Posts contrassegnato dai tag ‘mercoledì’

Ordine del giorno del Consiglio comunale del 25 luglio 2012

23 luglio 2012

Mercoledì 25 luglio la seduta del consiglio comunale di Campi Bisenzio inizia alle ore 15.00, presso La Sala Consiliare Sandro Pertini, in Piazza Dante 36, con i seguenti punti iscritt all’ordine del giorno:

- Comunicazioni del Presidente, del Sindaco e quesiti a risposta immediata.
- Interrogazione su asili nido e scuole materne a Campi Bisenzio per l’anno 2012-2013, presentata dal consigliere comunale S. Targetti del gruppo “Rifondazione-Comunisti Italiani/Sinistra Alternativa”.
- Interrogazione sul Cinema Estivo a Villa Montalvo, presentata dal consigliere comunale S. Targetti del gruppo “Rifondazione-Comunisti Italiani/Sinistra Alternativa”.
- Interrogazione sui lavori in via dei Platani 5 a San Donnino, presentata dal consigliere comunale S. Targetti del gruppo “Rifondazione-Comunisti Italiani/Sinistra Alternativa”.
- Interrogazione sulla situazione occupazionale nel Comune di Campi Bisenzio, presentata dal consigliere comunale S. Targetti del gruppo “Rifondazione-Comunisti Italiani/Sinistra Alternativa”.
- Interrogazione su introiti da IMU del Comune di Campi Bisenzio, presentata dai consiglieri comunali A. Esposito e P. Fedi del gruppo “Alleanza Cittadina per Campi”.
- Proposta di deliberazione: Abrogazione comma 3 dell’art.18 del Regolamento Comunale dei Servizi Educativi per la Prima Infanzia, (Ufficio Educazione ed Istruzione).
- Proposta di deliberazione: Intesa tra Regione Toscana e gli Enti locali, quale esito della Conferenza di servizi regionale, contenente la proposta dei servizi di Trasporto Pubblico Locale di cui al comma 4, art. 6 della L.R. 42/98. Adesione del Comune di Campi Bisenzio e conseguenti impegni finanziari.(Ufficio Viabilita’ e Traffico).
- Proposta di deliberazione: Realizzazione di ampliamento funzionale all’attività della farmacia di proprietà Farmapiana Spa relativo ad edificio commerciale posto in Campi Bisenzio via San Martino 208. Deroga ai sensi art. 161 N.T.A. del regolamento urbanistico vigente e art. 14 D.P.R. 380/2001 (Ufficio Edilizia Privata).
- Proposta di deliberazione: Approvazione modifica piano di area ai sensi dell’art. 25 comma 2 del Regolamento per la pubblicità per impianti pubblicitari area Centro Commerciale I Gigli. Richiedente Eurocommercial Properties Italia Srl (Ufficio Edilizia Privata).
- Mozione su sfratti ed emergenza abitativa, presentata dal consigliere comunale S. Targetti del gruppo “Rifondazione-Comunisti Italiani/Sinistra Alternativa”.
- Mozione: il diritto ai diritti umani e concessione della cittadinanza simbolica ai bambini saharawi in visita nel Comune di Campi Bisenzio, presentata dalla Giunta Comunale.
- Mozione sull’aeroporto di Firenze e nuova VIS, presentata dal consigliere comunale S. Targetti del gruppo “Rifondazione-Comunisti Italiani/Sinistra Alternativa”.
- Mozione per esprimere contrarieta’ alla vendita di ATAF e richiamare il Presidente dell’Azienda di Trasporto ai suoi doveri istituzionali, presentata dal consigliere comunale S. Targetti del gruppo “Rifondazione-Comunisti Italiani/Sinistra Alternativa”.
- Mozione per mettere in sicurezza la SR 66 (Pistoiese), presentata dal consigliere comunale S. Targetti del gruppo “Rifondazione-Comunisti Italiani/Sinistra Alternativa”.
- Ordine del Giorno: Petizione popolare per una buona politica al servizio del Paese, presentato dal Sindaco.

Gli eventi serali di mercoledì 18 luglio a Campi

18 luglio 2012

Ancora un mercoledì di “E..state a Campi”, il programma di questa sera prevede:

Come tutti i mercoledì in piazza Matteotti il chiostro della Pieve di S.Stefano diventa il palcoscenico di Concerto Giovane, una manifestazione promossa dalla Pieve e dal Circolo Ricreativo Culturale di S.Stefano con il patrocinio del Comune di Campi. Alle ore 21.30 la serata prende vita con la collaborazione della Scuola di Musica di Campi e l’esibizione di musicisti e cantanti che vi faranno conoscere la loro musica. Mercoledi 18 luglio: I Pallon’s on the Beach (Davide Rigacci – Sax, Andrea Cioni – Sax, Federico Mariano – Chitarra, Lorenzo POzzolini – Pianoforte, Alberto Palloni – Basso e Leonardo d’Apote – Batteria).

Per le vie del centro storico, l’Associazione Sbandieratori e Musici della Signoria di Firenze presenta la Festa Medievale.

E naturalmente i negozi saranno aperti fino alla mezzanotte.

Prendi un mercoledì sera di mezzo luglio e .. divertiti con gli eventi a Campi

11 luglio 2012

Ancora un mercoledì ricco di eventi, grazie alle innumerevoli occasioni offerte da Luglio Bambino, ma anche per la presenza di altre manifestazioni che vi elenco per una serata all’insegna del divertimento :

Per Luglio Bambino segnalo le numerose attività e spettacoli della serata:

Alle ore 21.30 in Piazza Fra Ristoro, La banda di Piazza Caricamento (Genova) si esibirà per i più piccoli. La Banda di Piazza Caricamento, nata nel 2007, è un’orchestra definita “etnopunk” per la sua incredibile energia e spontaneità. Tra le sue peculiarità l’uso delle voci, della danza e della sezione ritmica, composta da percussioni differenti delle diverse tradizioni.  In tre anni di attività la Banda ha suonato in Italia, in Francia, in Svizzera, in Bosnia. Il primo cd, Babel Sound, segnalato con ottime critiche dalla stampa, ha avuto il riconoscimento di Amnesty International per l’impegno sui diritti umani.  Rilevanti le collaborazioni e i progetti speciali avvenuti nel corso degli anni tra cui quello con Gnawa dal Marocco, Yungchen Lhamo dal Tibet, Celia Mara dal Brasile e la cantante italiana Antonella Ruggiero.  “Uno spettacolo che finisce regolarmente con tutto il pubblico in piedi a ballare”. dice Andrea Baroni.  La banda di Piazza Caricamento nasce come simbolo artistico della convivenza e della non violenza, della creatività e della metamorfosi culturale, per la definitiva consacrazione di genova città multietnica. Formata da 16 musicisti, la banda è un ensamble di giovani provenienti dai cinque continenti e che risiedono nel capoluogo ligure, che si fanno portavoce d’integrazione e testimoni delle tradizioni dei loro paesi fondendo, in un sound incalzante e prorompente.  I ritmi cubani delle congas, quelli africani della darabouka e del djembe, le voci rap delle metropoli, le melodie vocali dell’Europa dell’est, del Brasile, dell’India e dell’Italia, i magici arpeggi della kora, l’arpa africana, e tanti altri strumenti che dialogano e si fondono. Il flusso sonoro è corredato da interventi di danza.
Sempre alle ore 21.30 al Teatro Dante si terrà uno spettacolo a cura di AttoDue – produzione del Festival il cui biglietto è al costo simboli di 1,00 euro. Dedichiamo  questo racconto a tutti i bambini, che sono i veri protagonisti di questa storia, anche se il personaggio-bambino compare solo alla fine… Liberamente tratto da “Il vestito nuovo dell’imperatore da H.C. Andersen, con Sergio Aguirre, Andrea Gonfiantini, Manola Nifosì e Marianna Pierozzi/ regia, scenografia e costumi Luisa Pasello / creazione luci Giovanni Berti / cura del suono Ares Tavolazzi / produzione AttoDue- LuglioBambino Festival. Un ringraziamento a Silvia Pasello, Fabrizio Orlandi e Fondazione Pontedera Teatro.  “Dedico questo racconto a tutti i bambini, che sono i veri protagonisti di questa storia, anche se il personaggio-bambino compare solo alla fine. Viviamo in un tempo in cui la rassegnazione prevale sul desiderio e sul diritto ad un vivere più sensato e atto a sviluppare le forze del pensiero, del cuore, degli impulsi vitali. L’atto del “vedere” senza pregiudizi e la capacità di comunicare in semplicità questa visione, può generare la speranza necessaria a liberarci dall’oppressione di un falso pensare che non ci appartiene e metterci in una relazione più reale con chi condivide con noi questa speranza. Vorrei stimolare l’idea che gli esseri umani hanno risorse delle quali si sono dimenticati e alle quali è invece necessario attingere durante il cammino di ogni giorno”. Luisa Pasello
Presso il giardino della Villa Rucellai (fino al 12 luglio) dalle ore 18.00 alle ore 19.30, “Balocchiamoci”, Laboratorio di manipolazione dai 2 ai 5 anni a cura del Centro Iniziative Teatrali.
Alla Ex-caserma dei Carabinieri in Piazza Fra Ristoro dalle ore 18.30 alle ore 23.00, Mostra “Ieri, oggi … e domani” un viaggio attraverso i manifesti di Luglio Bambino. Ogni manifesta è una tappa di questa avventura lunga diciannove anni. Dai primi, che avevano protagonista il Pulcinella-logo, agli ultimi, in cui la storia che si racconta prende il sopravvento e si sviluppa a puntate. Sempre pronti al cambiamento e all’interazione con il festival di cui rappresentano lo spirito ed il cuore.
Presso il Foyer del Teatro Dante, in Piazza Dante, dalle ore 18.30 alle ore 23.00, “Nel Fantastico mondo di Poggiali Berlinghieri”. Le creature polimateriche di Berlinghieri, fatte di elementi molto semplici come il vettro o il legno, diventano semplici giocattoli da collocare in spazii urbani in cui ogni giorno le persone si possano imbattere e riflettere su di esse. L’intento dell’artista è quello di trasformare la realtà in una favola e l’uomo del 2000 in uno dei suoi interpreti. Le scultura vanno contro quei luoghi comuni che vedono nella scultura un’arte immobile, fatta di semplice rappresentazione. Le opere prendono vita e dialogano con lo spazio urbano. Uno spazio che si fa fiaba e diventa una sorta di realtà ludica che aspetta solo di essere “giocata”. Salvatore Russo
In Piazza della Resistenza è presente da oggi per tutta la durata della manifestazione uno Sapzio Ristoro a cura di Villa Cesi, con aperitivi, cene e dopo cena per grandi e piccini, ma anche spettacoli, animazione e musica.

Si segnala inoltre :

L’imagination et la réalité. Espone Valeria Cappelletti dell’Associazione Operarte. Inaugurazione e presentazione dell’artista presso la sala del Biliardo di Villa Rucellai l’11 luglio alle ore 21.30. Una iniziativa di  Citt@perta,  che è dedicata nel 2012 alla creatività delle donne. L’imagination et la réalité è il prossimo appuntamento di Donne, Cittadine in arte, pensata per valorizzare la singolarità e il talento delle donne, come lo dimostrano le bellissime pitture che saranno esposte, a Villa Rucellai, fino al 20 luglio.

Mercoledì 11 luglio, cena di solidarietà, organizzata dal Circolo Rinascita, negli stand della Festa democratica al parco della Rocca. Per informazioni e prenotazioni rivolgersi al circolo tel.055 890081. Tutto l’incasso sarà devoluto per il sostentamento, la cura e il progresso del popolo Saharawi. Anche quest’anno dall’8 al 31 luglio i Comuni della Piana fiorentina, Campi Bisenzio, Sesto Fiorentino, Calenzano e Signa ospiteranno un gruppo di bambini saharawi che arrivano dal Sahara Occidentale. A Campi l’accoglienza è promossa dal Comitato pro saharawi Nadjem El Garhi in collaborazione con le associazioni del territorio, con il patrocinio del Comune di Campi Bisenzio.

Mercoledì 11 luglio alle ore 21.30, presso la sede del settimanale Metropoli, in via Bruno Buozzi 24, sarà presentato il nuovo sito internet del Centro di Documentazione Storica. Alla presentazione dal titolo Le ricerche storiche del Cds di Campi Bisenzio dal 1995 al 2012 partecipano Emiliano Fossi, assessore alle Politiche culturali, Fabrizio Nucci, direttore di Metropoli e Roberto Tazioli, direttore del Cds di Campi Bisenzio.

Per i mercoledì del Chiostro, nel chiostro della Pieve di Santo Stefano (in Piazza Matteotti 2) dalle ore 21.30 il palcoscenico si anima con le giovani Band. Questa sera gli Avanzi di Balera, Gabriella Pagnotta – Voce, Oliviero Rondinella – Chitarra, Franco Cennini – Basso e Paolo Graziosi – Batteria. Le serate sono organizzate da Circolo Ricreativo Culturale di Santo Stefano e dalla Pieve, in collaborazione con la scuola di musica di Campi Bisenzio.

Alla Festa Democratica di Campi, alle ore 20.00 concerto per il Saharawi con Brainstorm ed alle ore 21.00 “Don Milani 45 anni dopo” dibattito con M.Gesualdi, G.Matulli, F.Piccione e letture teatrali a cura di Percorsi Teatrali Nuove Trasparenze. Presenta Jacopo Nesti.

A cura del Consorzio Fare Centro Insieme, avremo anche la presenza di un mercatino non ben definito.

Giovedì 5 luglio: tutti gli appuntamenti di Luglio Bambino per la giornata

5 luglio 2012

Per LuglioBambino alle ore 21.30 in Piazza Fra Ristoro, i I Baccalà clown (Svizzera) presentano un  Poetico, surreale, intimista, PSS PSS è uno spettacolo per sognatori, piccoli e adulti mai cresciuti, un teatro dell’anima dove perdersi per ritrovare la fantasia e il gioco.  La compagnia ha attraversato il mondo con questa storia teneramente affascinante, una performance senza tempo, fuori dal tempo che presenta dei  clowns contemporanei ai quali tutto è permesso: le acrobazie più mozzafiato o semplicemente il guardare, una mela in mano, senza una parola, senza un gesto. Spettacolo per tutti a partire da 8 anni  -  durata : 65 min. Con: Camilla Pessi e Simone Fassari. Regia: Louis Spagna. Disegno Luci: Christoph Siegenthaler
Coordinamento tecnico ed organizzativo: Valerio Fassari.
Alle ore 21.30 in Piazza Dante, i I gatti andalusi (Pisa) presentano Bolle di sapone giganti alle prese con due clown ed a  seguire Laboratorio e animazione con bolle di sapone.
Alle ore 21.30 presso la Cappella Villa Rucellai – Museo Manzi il Centro Iniziative Teatrali (Campi Bisenzio) presenta: Millemosche, cavaliere senza cavalcatura, è un mercenario disertore che gira alla ventura con un  compagno dal nome quanto mai eloquente, Pannocchia, in un Medioevo in cui l’alternativa è morire in guerra o morire di fame. Animati da uno spirito epico di grande comicità, questi due “cavalieri” di “sventura” vanno incontro alle avventure più disparate.  In attesa di tempi migliori, sempre affamati e sempre attenti a portare in salvo la propria pelle, cercano come possono di contrastare la forza delle cose con la saggezza di chi è abituato a difendersi dalle prevaricazioni dei più forti e dalla oscurità degli eventi.  Spettacolo per 30 spettatori. Prenotazione obbligatoria: 329-8628437 oppure 055-8964519.
Alle ore 21.30 presso il Giardino della Resistenza: Quando l’impossibile diventa possibile, di Mattia Boschi, un magico viaggio ai confini della realtà.


Inoltre :
fino al 6 luglio 2012, Laboratorio di pupazzi a cura di Art+Art (Catalonia – Spagna). Il laboratorio prevede la realizzazione di semplici pupazzi-burattini da animare.
Fino al 6 luglio avrà luogo il Premio Luglio Bambino. Novità presentate dalle più importanti compagnie italiane e straniere. Gli spettacoli sranno visionati da una giuria di giornalisti e da una giuria di bambini delle scuole di Campi Bisenzio.
Presso il giardino della Villa Rucellai (fino al 12 luglio) dalle ore 18.00 alle ore 19.30, “Balocchiamoci”, Laboratorio di manipolazione dai 2 ai 5 anni a cura del Centro Iniziative Teatrali.
Al Teatro Dante, in Piazza Dante, dalle ore 18.30 alle ore 23.00, presso la Libreria di Luglio Bambino – Punto Info, verranno presentate le novità dell’editoria per bambini con narrazioni e letture a cura di Atto Due, Centro Iniziative Teatrali e la libreria Rinascita di Sesto Fiorentino.
Alla Ex-caserma dei Carabinieri in Piazza Fra Ristoro dalle ore 18.30 alle ore 23.00, Mostra “Ieri, oggi … e domani” un viaggio attraverso i manifesti di Luglio Bambino. Ogni manifesta è una tappa di questa avventura lunga diciannove anni. Dai primi, che avevano protagonista il Pulcinella-logo, agli ultimi, in cui la storia che si racconta prende il sopravvento e si sviluppa a puntate. Sempre pronti al cambiamento e all’interazione con il festival di cui rappresentano lo spirito ed il cuore.
Presso il Foyer del Teatro Dante, in Piazza Dante, dalle ore 18.30 alle ore 23.00, “Nel Fantastico mondo di Poggiali Berlinghieri”. Le creature polimateriche di Berlinghieri, fatte di elementi molto semplici come il vettro o il legno, diventano semplici giocattoli da collocare in spazii urbani in cui ogni giorno le persone si possano imbattere e riflettere su di esse. L’intento dell’artista è quello di trasformare la realtà in una favola e l’uomo del 2000 in uno dei suoi interpreti. Le scultura vanno contro quei luoghi comuni che vedono nella scultura un’arte immobile, fatta di semplice rappresentazione. Le opere prendono vita e dialogano con lo spazio urbano. Uno spazio che si fa fiaba e diventa una sorta di realtà ludica che aspetta solo di essere “giocata”. Salvatore Russo
In Piazza della Resistenza è presente da oggi per tutta la durata della manifestazione uno Sapzio Ristoro a cura di Villa Cesi, con aperitivi, cene e dopo cena per grandi e piccini, ma anche spettacoli, animazione e musica.

Mercoledì 4 luglio: gli appuntamenti di Luglio Bambino ed altro

4 luglio 2012

Eccoci ad un’altro mercoledì di luglio, ormai in vista di agosto con una giornata all’insegna delle tante attività promosse da associazioni e l’ormai noto Luglio Bambino, giunto alla sua quarta giornata. Il programma di oggi:

Tutti i mercoledì in piazza Matteotti il chiostro della Pieve di S.Stefano diventa il palcoscenico di Concerto Giovane, una manifestazione promossa dalla Pieve e dal Circolo Ricreativo Culturale di S.Stefano con il patrocinio del Comune di Campi. Alle ore 21.30 la serata prende vita con la collaborazione della Scuola di Musica di Campi e l’esibizione di musicisti e cantanti che vi faranno conoscere la loro musica. Mercoledi 4 luglio: I Get Stoned (Monica Candido – Voce, Matteo di Padova – Pianoforte e Fiorenza d’Onofrio – Basso).

La Parrocchia di San Donnino in collaborazione con il comune di Campi, alle ore 21.00 al Centro Spazio Reale in via San Donnino 4, presentazione del volume “San Donnino a Campi Bisenzio – Profilo storico del Borgo” di Marco Conti e Andrea Novembrini. Saranno presenti oltre agli autori, l’assessore Emiliano Fossi e Don Giovanni Momigli Parroco di San Donnino.

Alle ore 21.30 alla Festa Democratica di Campi Bisenzio, presso i giardini della Rocca Strozzi, Elzeviro e le metropoli d’autore: i Gran Progetto

Per LuglioBambino :

Dalle ore 18.30 e 21.30 in Piazza Dante l’Associazione Giocolieri e dintorni (Roma) presenta:  CaroCircoBus un’iniziativa curata dall’Associazione Giocolieri e Dintorni, da anni impegnata nella promozione delle arti circensi e nella formazione dei suoi insegnanti, per creare nelle piazze d’Italia momenti di incontro con le arti circensi.  Un furgone opportunamente attrezzato e guidato da operatori di Piccolo Circo arriva in una piazza prescelta ed è in grado in brevissimo tempo di allestire lo spazio ed offrire a gruppi di bambini e ragazzi un gioioso, istruttivo e coinvolgente laboratorio di Piccolo Circo, centrato sulle discipline circensi della giocoleria, dell’equilibrismo e dell’acrobatica.  Questa iniziativa rientra ed offre un elemento di continuità al progetto Carocirco che prevede la diffusione e la pratica delle arti circensi per bambini e ragazzi.  Il format è stato lanciato con successo nell’estate 2007 ed è stato replicato numerose volte all’interno di varie manifestazioni.
Alle ore 21.30, itinerante nel Centro Storico, Roberto Leopardi (Udine) presenta: Kamishibaiya: il tempo di fissare la bici sul cavalletto e preparare i disegni della prima storia…i bimbi osservano attenti, ma hanno già capito…si avvicinano: c’è sempre uno che chiede “Che cosa farai?”. Glielo spiego, e lo invito a mettersi proprio lì, di fronte alla cassetta: fra un po’ si può iniziare.  Batto gli “hyosige”, do una voce…corrono tutti: prima di iniziare tento di convincere i genitori frettolosi, quelli che trascinano via i figli, che se ritardano lo shopping di un quarto d’ora forse sopravvivono lo stesso… Le caramelle girano (una a testa e non di più!), aspetto che gli ultimi bimbi trovino posto e attacco la storia.  Applauso finale, giro di cappello…ma i bimbi mica li freghi: han già visto che di disegni la cassetta ne è piena….“Ma ci sono altre storie qua!”… io però ho deciso di farli morire di curiosità…chiudo tutto e monto in bici…“Ciao bambini, mi sposto, vado altrove”….tanto lo so bene che mi seguiranno…mi correranno dietro, aspettando che mi fermi…il tempo di fissare la bici sul cavalletto e preparare i disegni della seconda storia…son di nuovo pronto…e via così fino a sera, quando l’ultimo bambino se ne sarà tornato a casa…e mi trovero col cestino delle caramelle vuoto e, spero, il cappello bello pieno…
Alle ore 21.30 presso la Cappella Villa Rucellai – Museo Manzi il Centro Iniziative Teatrali (Campi Bisenzio) presenta: Millemosche, cavaliere senza cavalcatura, è un mercenario disertore che gira alla ventura con un  compagno dal nome quanto mai eloquente, Pannocchia, in un Medioevo in cui l’alternativa è morire in guerra o morire di fame. Animati da uno spirito epico di grande comicità, questi due “cavalieri” di “sventura” vanno incontro alle avventure più disparate.  In attesa di tempi migliori, sempre affamati e sempre attenti a portare in salvo la propria pelle, cercano come possono di contrastare la forza delle cose con la saggezza di chi è abituato a difendersi dalle prevaricazioni dei più forti e dalla oscurità degli eventi.  Spettacolo per 30 spettatori. Prenotazione obbligatoria: 329-8628437 oppure 055-8964519.
Alle ore 21.30 presso il Giardino della Resistenza – Spazio Ristoro: La Leggera, un’avventura al CAMPIng con Ilaria Danti, scenografie di Valentina Primerano. Spettacolo in tenda per 10 bambini. Prenotazione obbligatoria: 329-8628437 oppure 055-8964519. Età: 6-99 anni.
Alle ore 21.30 in Piazza Fra Ristoro i Circ Panic (Catalogna – Spagna) si propongono con un pieno di delicata potenza poetica e virtuosismo, Circ Panic continua in L’uomo che perdeva i bottoni alcuni degli aspetti identificativi dei loro precedenti spettacoli, con grande successo in tutta Europa. Eleganza, Energia, Conflitto, Emozioni, Elasticità, Poesia, Intensità, Dialogo, Volo. Alla ricerca di una nuova sfida, di una seduzione, fecondando nuove immagini e momenti unici e irripetibili.

Fino al 6 luglio avrà luogo il Premio Luglio Bambino. Novità presentate dalle più importanti compagnie italiane e straniere. Gli spettacoli sranno visionati da una giuria di giornalisti e da una giuria di bambini delle scuole di Campi Bisenzio.
Presso il giardino della Villa Rucellai (fino al 12 luglio) dalle ore 18.00 alle ore 19.30, “Balocchiamoci”, Laboratorio di manipolazione dai 2 ai 5 anni a cura del Centro Iniziative Teatrali.
Al Teatro Dante, in Piazza Dante, dalle ore 18.30 alle ore 23.00, presso la Libreria di Luglio Bambino – Punto Info, verranno presentate le novità dell’editoria per bambini con narrazioni e letture a cura di Atto Due, Centro Iniziative Teatrali e la libreria Rinascita di Sesto Fiorentino.
Alla Ex-caserma dei Carabinieri in Piazza Fra Ristoro dalle ore 18.30 alle ore 23.00, Mostra “Ieri, oggi … e domani” un viaggio attraverso i manifesti di Luglio Bambino. Ogni manifesta è una tappa di questa avventura lunga diciannove anni. Dai primi, che avevano protagonista il Pulcinella-logo, agli ultimi, in cui la storia che si racconta prende il sopravvento e si sviluppa a puntate. Sempre pronti al cambiamento e all’interazione con il festival di cui rappresentano lo spirito ed il cuore.
Presso il Foyer del Teatro Dante, in Piazza Dante, dalle ore 18.30 alle ore 23.00, “Nel Fantastico mondo di Poggiali Berlinghieri”. Le creature polimateriche di Berlinghieri, fatte di elementi molto semplici come il vettro o il legno, diventano semplici giocattoli da collocare in spazii urbani in cui ogni giorno le persone si possano imbattere e riflettere su di esse. L’intento dell’artista è quello di trasformare la realtà in una favola e l’uomo del 2000 in uno dei suoi interpreti. Le scultura vanno contro quei luoghi comuni che vedono nella scultura un’arte immobile, fatta di semplice rappresentazione. Le opere prendono vita e dialogano con lo spazio urbano. Uno spazio che si fa fiaba e diventa una sorta di realtà ludica che aspetta solo di essere “giocata”. Salvatore Russo
In Piazza della Resistenza è presente da oggi per tutta la durata della manifestazione uno Sapzio Ristoro a cura di Villa Cesi, con aperitivi, cene e dopo cena per grandi e piccini, ma anche spettacoli, animazione e musica.

IL GIALLO DEL MERCOLEDI GIALLO – Incontro con Marco Vichi e Paolo Roversi

16 maggio 2012

Oggi mercoledì 16 Maggio ore 21.00, presso il Teatro Dante, Paolo Roversi e Marco Vichi presentano “Le città nere, i gialli metropolitani”.
Milano è la capitale del noir italiano e Firenze si candida a diventarlo, con commissari che indagano tra i vicoli della città e nella sua storia. Paolo Roversi è un autore capace di costruire trame gialle e di organizzare eventi in cui la letteratura di genere prende forme e occupa spazi. Marco Vichi è un autore instancabile e la sua scrittura va di pari passo alla descrizione di Firenze e delle sue periferie e campagne. Due autori, due città. Un’idea: se i milanesi, scriveva Scerbanenco, ammazzano al sabato, dalle nostre parti il mercoledì si legge. A campi.
La forza del destino Autore – Vichi Marco
È la primavera del 1967. L’alluvione di novembre, con il suo strascico di tragedie e di detriti, sembra essersi placata e Firenze comincia di nuovo a respirare. Ma non il commissario Bordelli. Per lui non c’è pace dopo un fatto che gli è successo. Indagando sull’omicidio di un ragazzino, si è scontrato con i poteri occulti della massoneria ed è stato costretto alla resa con un “messaggio” molto chiaro: lo stupro di Eleonora, la giovane commessa con cui aveva appena intrecciato una relazione appassionata, e una lista con i nomi di tutte le persone a lui più care. Sconfitto e amareggiato, Bordelli si è dimesso dalla polizia e ha lasciato San Frediano. Che altro avrebbe potuto fare? si chiede nel silenzio della casa sulle colline. Continuare a fare il poliziotto sapendo che non sarebbe mai riuscito a mettere in galera gli assassini? Adesso trascorre le giornate cucinando, facendo lunghe passeggiate nei boschi, imparando a far crescere le verdure nell’orto. Il pensiero di quella resa, di quella violenza senza giustizia, però, non lo abbandona. Ma il destino, in cui fino ad ora non ha creduto, gli offre inaspettatamente l’occasione di fare i conti con il passato, e Bordelli non si tira indietro.
Milano criminale – Paolo Roversi
Via Osoppo, Milano, 27 febbraio 1958. Una banda di rapinatori assalta un furgone portavalori in una sequenza degna di Hollywood che resterà impressa nella memoria collettiva. Per Antonio Santi e Roberto Vandelli, due bambini del quartiere che assistono sbalorditi all’azione, è il giorno della vocazione. Il primo entrerà in polizia e darà la caccia ai più pericolosi criminali degli anni futuri, dal ladro gentiluomo Lampis (il Solista del Mitra) al folle e geniale Carminati. Il secondo diventerà il bandito più imprendibile e carismatico che l’Italia ricordi. Attraverso il loro duello e le loro storie private, Paolo Roversi ricostruisce, con un ritmo e una scrittura che non danno tregua, un’epoca indimenticabile della nostra storia recente e ci guida alla scoperta di una Milano dal fascino irresistibile.

Un mercoledì da scrittori con Paolo di Paolo al Teatro Dante

9 maggio 2012

Oggi mercoledì 9 maggio, per Un mercoledì da scrittori, incontro con l’autore Paolo Di Paolo ed il suo libro “Dove eravate tutti” al Teatro Dante di Campi Bisenzio
Dove eravate tutti. Dov’erano i padri, soprattutto. Dentro il declino civile di un paese, così risuona l’essere giovani contro l’età adulta, contro l’assenza, contro il silenzio.
Italo Tramontana archivia la memoria degli ultimi vent’anni, quelli familiari e quelli pubblici, come se la sequenza delle prime pagine dei giornali dispiegasse l’evidenza della sua storia, con la caduta di Bettino Craxi, l’interminabile Seconda repubblica, l’attentato alle Torri Gemelle e l’elezione di Barack Obama. Ma intanto, nei giorni del calendario privato, il padre di Italo, insegnante neo-pensionato, investe con l’auto un ex studente davanti alla scuola. A tutti sembra un atto deliberato di violenza. E tanto basta a sfaldare gli equilibri domestici.
Ora ci sono un padre umiliato, una madre in fuga, un minaccioso tendersi di distanze. Che tuttavia va di pari passo con il riaffiorare, bella e insinuante, di quella che era stata la bambina Scirocco, e con il suo imporsi sulla prima pagina degli affetti. Lo spazio che si apre tra la cupa attualità e un amore possibile disegna una strada, spazza gli anni senza nome che il giovane Italo ha vissuto e ripercorso in una ostinata “archeologia di se stesso”. Ci vuole uno scatto, fuori dalla passività delle emozioni. Quasi fosse la nuova città simbolo dei destini incrociati, Berlino diventa la scena in cui andare a cercare, cercarsi, rispondersi. In attesa di sapere dove siamo, tutti. Paolo Di Paolo esprime una volontà di memoria che racconta e spiazza, insegue la lucidità della coscienza e mette ordine nella confusione di questi anni provando finalmente a darle un nome.
Paolo Di Paolo è nato nel 1983 a Roma. Nel 2003 entra in finale al Premio Italo Calvino per l’inedito, con i racconti Nuovi cieli, nuove carte. Ha pubblicato libri-intervista con scrittori italiani come Antonio Debenedetti, Raffaele La Capria e Dacia Maraini. È autore di Ogni viaggio è un romanzo. Libri, partenze, arrivi (2007) e di Raccontami la notte in cui sono nato (2008). Ha lavorato anche per la televisione e per il teatro: Il respiro leggero dell’Abruzzo (2001), scritto per Franca Valeri; L’innocenza dei postini, messo in scena al Napoli Teatro Festival Italia 2010.

Un mercoledì da scrittori incontra Vanni Santoni e Matteo Salimbeni con “L’ascenzione di Roberto Baggio”

18 aprile 2012

Per il consueto mercoledì da scrittori, oggi 18 aprile al Teatro Dante, ore 21.00, ospiti Vanni Santoni (Montevarchi, 1978 – scrittore e giornalista italiano) e Matteo Salimbeni.
Il loro libro:
L’ascenzione di Roberto Baggio. Ripercorrendo la carriera di un giocatore unico nella storia del nostro calcio, Vanni Santoni e Matteo Salimbeni in “L’ascensione di Roberto Baggio” ci portano all’interno di un “lunghissimo corteo di ricordi che si intreccia alla vita di una nazione e ne diventa coscienza collettiva”.Matteo Salimbeni e Vanni Santoni, toscani doc, hanno ripercorso la vita e la carriera del ‘Divin Codino‘ attraverso un libro il cui titolo e l’immagine di copertina sono molto esplicativi: “L’ascensione di Roberto Baggio”, edito da Mattioli 1885. L’aureola e l’abbigliamento che caratterizzano l’immagine del calciatore accompagnano e chiariscono i contorni del titolo dell’opera.
Non si tratta di una semplice biografia, come sottolineano gli autori, ma di un vero e proprio romanzo, un doveroso tributo nei confronti di un fuoriclasse che ha fatto sognare e divertire, gioire e piangere. Da Firenze a Torino, da Milano a Bologna, da Brescia fino a Vicenza e Caldogno, dove tutto è cominciato. Un autentico viaggio alla ricerca del calciatore, dell’uomo, dell’icona. Per riportare a galla ricordi ed emozioni, per esaltare la classe sul rettangolo verde e la signorilità di un uomo mai sopra le righe, sempre composto ed umile. Questo, e tanto altro ancora, è stato ed è Roby Baggio.
Info a: http://www.unmercoledidascrittori.it
Macramè Cooperativa Sociale Onlus via Giuseppe Giusti 7 – Campi Bisenzio (Fi)
telefono 055 89.79.391 e-mail: info@coopmacrame.it http://www.coopmacrame.it

Al Teatro Dante Concita De Gregorio ci racconta “Così è la vita”, mercoledì 4 aprile ore 21.00

3 aprile 2012

Mercoledì 4 Aprile ore 21.00 al Teatro Dante di Campi Bisenzio ritorna “Un mercoledì da Scrittori”, dopo gli intensi incontri con Luca Leone e Giancarlo De Cataldo, torna sul palcoscenico del Teatro Dante per incontrare l’Ex Direttrice del l’Unità Concita De Gregorio. L’occasione è come sempre un libro, Così è la vita, uscito nel 2011 per Einaudi. E come sempre ci saranno le letture dei Teatri d’Imbarco, le musiche di Jessica Atzei e a fare da padrone di casa il giornalista di La Repubblica Benedetto Ferrara. Ecco una scheda del libro di Einaudi:
I bambini fanno domande. A volte imbarazzanti, stravaganti, definitive. Vogliono sapere perché nasciamo, dove andiamo dopo la morte, perché esiste il dolore, cos’è la felicità. E gli adulti sono costretti a trovare delle risposte. È un esercizio tra la filosofia e il candore, che ci obbliga a rivedere ogni volta il nostro rassicurante sistema di valori. Perché non possiamo deluderli. Né ingannarli. Siamo stati come loro non troppo tempo fa. Dell’invecchiare, dell’essere fragili, inadeguati, perfino del morire parliamo ormai di nascosto. Ai bambini è negata l’esperienza della fine. La caducità, la sofferenza, la sconfitta sono fonte di frustrazione e di vergogna. L’estetica dell’eterna giovinezza costringe molte donne nella prigione del corpo perfetto e le inchioda dentro un presente mortifero, incapace di darci consolazione, perfino felicità.
In questa intensa, sorprendentemente gioiosa inchiesta narrativa, Concita De Gregorio ci chiede di seguirla proprio in questi luoghi rimossi dal discorso contemporaneo. Funerali e malattie, insuccessi e sconfitte, se osservati e vissuti con dignità e condivisione, diventano occasioni imperdibili di crescita, di allegria, di pienezza. Perché se non c’è peggior angoscia della solitudine e del silenzio, non c’è miglior sollievo che attraversare il dolore e trasformarlo in forza. «Penso a Stefania Sandrelli morente che, ne La prima cosa bella, chiede a suo figlio quarantenne se ha bisogno di mutande, calzini. Poi sospira: “Però ci siamo tanto divertiti”. È una fatica, raccontarsela tutta, ma una grande soddisfazione, un sollievo e una cura. Un’avventura magnifica. Ci siamo tanto divertiti, si dice sempre alla fine». «Per raccontare la vita com’è, bisogna cominciare dalla fine, dalla morte, così difficile da affrontare e da spiegare ai bambini(…) “Dare un nome a quello che non si può dire, entrare con un salto nel regno segreto e farlo in compagnia, addirittura”(…)»

Giancarlo De Cataldo partecipa al Mercoledì da Scrittori al Teatro Dante, Mercoledì 28 ore 18

27 marzo 2012

Domani, mercoledì 28 marzo alle ore 18.00 al Teatro Dante, gli affezionati del Mercoledì da scrittori avranno la possibilità di incontrare Giancarlo De Cataldo con il suo romanzo “In Giustizia”.
Una settimana un po’ strana per rimescolare le carte e rompere un po’ la routine, un doppio appuntamento e poi un orario insolito per un incontro che aspettavamo ormai da anni, quello con Giancarlo De Cataldo che si terrà alle 18 ovviamente sempre al Teatro Dante di Campi Bisenzio.
L’autore di Romanzo Criminale e Nelle mani giuste presenterà il suo ultimo In giustizia pubblicato per Rizzoli.
“Questo è il libro che ho cullato per trent’anni, è la storia di un giudice che crede ancora nella giustizia. È il libro della mia vita da magistrato e di un po’ di storia d’Italia vissuta da dentro i tribunali, raccontata attraverso le vicende esemplari di chi ha sbagliato, di chi ha lottato, di chi si è difeso e di chi è stato condannato. E di chi tutti costoro ha dovuto giudicare. Non è un libro sulla giustizia ma di giustizia, per capirla e cercare di salvarla raccontando come stanno le cose al di là delle isterie della politica e della cronaca. La giustizia è un’aspirazione, una conquista quotidiana. Non si può mai darla per scontata. Bisogna lottare di continuo per realizzarla, specialmente in questo momento in cui troppi sembrano volerne fare a meno”.


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 59 follower