Posts Tagged ‘isabelle’

Un bicchiere di vino .. una tartina e la danza moderna con l’Ass. Fabio Jonathan Onlus

18 maggio 2011


Domani, giovedì 19 maggio 2011, ore 18:30 presso il Giardino de La Limonaia di Villa Montalvo, in Via di Limite a Campi Bisenzio, l’Associazione Fabio Jonathan Onlus vi aspetta per gustare un aperitivo insieme e… tra un bicchiere e una tartina “Immergiamoci nell’arte della coreografia di danza moderna di Elisa Romagnani e nei quadri di Isabelle Cadery.” Saranno esposte creazioni di gioielleria di Iwona Molsa. Con questa serata si inaugura “La Maggiolata Campigiana”. L’evento è organizzato dall’Associazione Fabio Jonathan Onlus – Info 055-89.70.557 – www.fabiojonathan.org, a favore della costruzione di una scuola in Sri Lanka.
Successivamente per Domenica 22 maggio 2011 presso la Sala Stampa di Metropoli in Via B. Buozzi, 24 a Campi Bisenzio, si terrà un’asta di vini con lotti tutti offerti da aziende vinicole di rilievo nel panorama nazionale. La 1° battuta si terrà alle ore 11.30 e la 2° battuta alle ore 18.00.
Nella Sala Stampa di Metropoli, Operarte allestirà anche una mostra di quadri ispirata a “Vino & Cibo”. Durante l’asta pomeridiana interverranno ospiti d’onore che hanno le loro origini nel nostro paese, quali: CantantuttiCantanchio, Pola Cecchi dell’Atelier Giulia Carla Cecchi e Narciso Parigi. Cureranno il servizio televisivo il giornalista Fabrizio Borghini e la regista Maria Grazia Dainelli. Non mancheranno graditi ospiti a sorpresa.

“Il Dio della Carneficina” in scena al Teatro Dante di Campi Bisenzio il 26 e 27 gennaio 2010

23 gennaio 2010

Silvio Orlando, Alessio Boni, Anna Bonaiuto e Michela Cescon un cast d’eccezione al teatro Dante per la versione italiana di “IL DIO DELLA CARNEFICINA”.
Reduce dai grandi successi ottenuti a Parigi nella messinscena curata dalla stessa autrice con l’interpretazione di Isabelle Huppert, nel ruolo di Véronique e a Londra per l’interpretazione di Ralph Fiennes, nel ruolo di Alain, arriva al Teatro Dante di Campi Bisenzio, martedì 26 e in replica mercoledì 27 gennaio, alle ore 21, Il Dio della carneficina della drammaturga francese Yasmina Reza, protagonisti Anna Bonaiuto, Alessio Boni, Michela Cescon e Silvio Orlando. La regia è di Roberto Andò. Véronique e Michel Houillé (Anna Bonaiuto e Silvio Orlando), genitori del piccolo Bruno, ricevono in casa Annette e Alain Reille (Michela Cescon e Alessio Boni), genitori di Ferdinand, che ha colpito al viso il loro figlio in una lite di strada. Le due coppie hanno deciso di incontrarsi per regolare la disputa nel segno della civiltà e del buon senso. All’inizio, dunque, ben disposti e concilianti, tentano di approcciarsi con buoni propositi di tolleranza e comprensione reciproca che, però, poco a poco svaniranno del tutto. E’ questa la trama della commedia che conferma la straordinaria fortuna di Yasmina Reza con le platee di tutto il mondo, dopo il grande exploit internazionale di Art, e anche l’interesse per la sua opera di registi e interpreti come Luc Bondy, John Turturro, Roman Polansky. “Ne Il Dio della carneficina di Yasmina Reza c’è una specie di furibondo humour sarcastico, ma anche l’abilità cesellatrice di un dialogo in bilico tra commedia e tragedia. Un piccolo trattato morale di teoria della cultura, che sembra voler rispondere – con l’ambiguità tipica del teatro – alla domanda: Le buone intenzioni ci salveranno?- Racconta il regista Roberto Andò- La Reza non sembra avere dubbi, e la sua pièce consegna allo spettatore una risposta, a suo modo, perentoria: No! E’ un testo da mettere in scena cercando di non lasciarsi eccessivamente contagiare dal sulfureo cinismo che lo abita, lasciandosi guidare dal preciso e geometrico rincorrersi dei colpi di scena, dall’abilità con cui nel dialogo si aprono nuove, inaspettate prospettive, che sfumano e svariano, nei quattro personaggi che ne reggono l’ordito, a turno, l’odio, il risentimento, l’invidia, il vuoto, il nulla. La Reza non crede alle magnifiche sorti e progressive dell’uomo contemporaneo, bene informato, diligente servitore di generiche cause morali, coattivamente alla ricerca, per sé, d’improbabili attestati di civiltà e buone maniere. Riesce così, di quest’umanità, a scovare il sottofondo barbarico, nichilista, meschinamente incapace di condividere un pur minimo progetto comune. Lo fa dandosi il perimetro modesto di un intelligente divertissement, di un intrattenimento contagiosamente divertente, che nella risata sommerge anche lo spettatore, riflesso nello specchio deforme di una condizione in cui molti potranno riconoscersi. Ho deciso di mettere in scena Il Dio della Carneficina per accettare questa sfida, condividendola con quattro attori – Anna Bonaiuto, Alessio Boni, Michela Cescon, Silvio Orlando – che, con la loro personalità eccezionale, mi offrono, ancor prima d’iniziare, il salvacondotto necessario perchè questo viaggio sia possibile, e la confortante certezza che, comunque, ne sarà valsa la pena.” Mercoledì 27 alle 18 per la rassegna “A tu per tu con gli artisti” condotta da Bruno Santini e ripresa in diretta dalle telecamere di intoscana.it , Anna Bonaiuto, Alessio Boni, Michela Cescon e Silvio Orlando incontreranno il pubblico nel foyer del teatro. Al termine dell’incontro – intervista il teatro offrirà un aperitivo.
BIGLIETTERIA Piazza Dante 23 Campi Bisenzio (FI) – tel. 055.8940864. Apertura venerdì e sabato ore 16.00 / 19.00 (I giorni di spettacolo a partire da un’ora prima dell’inizio dello spettacolo). I biglietti si acquistano anche presso i Punti vendita della rete Box Office e on line. Platea e Palchi di Platea : Intero 24€, Ridotto 21€ – Palchi 1° ordine: Intero 16€, Ridotto 14€ – Palchi 2° ordine: Intero 11€, Ridotto 9€


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 59 follower