Posts Tagged ‘delibera’

La strada per Don Bruno Verdiani.. finalmente è stata trovata !

11 maggio 2013

E’ opinione di tutti e non solo dei cittadini del Sacro Cuore, che Don Bruno Verdiani si sia reso meritevole di un ricordo concreto da parte della comunità campigiana, per il suo prodigarsi per oltre trentanove anni in un appassionato impegno sociale e parrocchiale; ma anche la per stima, la riconoscenza, l’affetto e la gratitudine. Un ricordo che ebbe il suo apice nel 2008, ad un anno dalla sua morte, con il desiderio di intitolare a questo sacerdote una strada posta in prossimità della parrocchia da lui fondata. Un gran numero dei parrocchiani intervennero in Consiglio Comunale con Roberto Viti della Lista Civica No Inceneritore e con Angelo Manna, il suo primo collaboratore, che individuarono come la più corretta delle strade da intitolare al compianto parroco fosse Via del Gelsomino, dove nacque la prima chiesina da lui edificata e nella quale si aggregarono via via i primi fedeli. Un piccolo manufatto di legno, modesto, senza pretese ma con un forte richiamo appassionato. E proprio lì crebbe la parrocchia, con grandi sacrifici personali di Don Bruno. Ma la proposta di dedicargli via del Gelsomino, fu rigettata dal Consiglio Comunale per motivi alquanto futili (si creavano disagi ai cittadini residenti per le modifiche necessarie sui documenti). Nonostante ciò l’ O.d.G. passò ugualmente con delle modifiche. Ed il “più breve tempo possibile” citato in quell’atto formale, per la realizzazione di questo progetto, non si può proprio dire che sia passato in maniera celere; a luglio prossimo saranno cinque anni e di Don Bruno nessuno se ne è ricordato ! Alcune contestazioni sono state sollevate nel corso degli ultimi mesi, dopo che è stato intestato il giardino della scuola Matteucci al giudice Vigna che ben poco ha avuto a che fare con Campi, paradossalmente proprio alla scuola Matteucci dove Don Bruno è stato insegnante di religione per tantissimi anni. Un’intitolazione, questa a Vigna, che i parrocchiani del Sacro Cuore hanno appreso con rammarico assieme al timore che si estinguesse il diritto del loro buon sacerdote. Ma alcuni giorni fa Roberto Viti ha riportato in consiglio la richiesta, sottoponendo la seconda alternativa più gradita dopo via del Gelsomino, incontrando il benestare definitivo per quella nuova strada, che si troverà nella seconda parte di via Prunaia, che dall’incrocio con via Palagetta arriverà a congiungersi alla rotonda del ponte di Maccione. Sarà questa arteria, quando i lavori saranno completati, adiacente proprio al terreno parrocchiale, che sarà intitolata ad un grande uomo che ha saputo lasciare un così profondo ricordo.
C’è voluto tempo, ma alla fine Don Bruno ha trovato la sua strada !

“Iniziativa Popolare ? .. inventatevene un’altra !” MenteLocale commenta la petizione lanciata dal sindaco

5 settembre 2012

In queste ultime settimane si è parlato spesso di petizione popolare per la buona politica e questo stesso blog ha raccolto il progetto lanciato dal sindaco (vedi articolo). Oggi MenteLocale della Piana pone degli interrogativi sugli intenti di questa proposta, peraltro gli stessi del PRC (vedi articolo). A voi la lettura sempre con lo spirito che contraddistingue il Comitato Mente Locale.

In questa estate troppo lunga, troppo calda e troppo triste, dopo la natura, ce ne ha messo del suo anche la classe dirigente (che forse sarebbe più opportuno chiamare classe digerente). Non s’è salvato nessuno: presidenti, presidenti del consiglio, ministri, parlamentari, segretari di partito, hanno dato il peggio di sé in una singolare classifica al contrario. C’è però, per i campigiani, una buona notizia; anche le istituzioni locali si piazzano in alto in questa classifica, con un colpo d’ala che, se non le porta al primissimo posto, certo le piazza almeno sul podio. E che siamo noi, figli di NN?
Ci riferiamo al singolarissimo ordine del giorno approvato il 25 luglio 2012 dal Consiglio comunale di Campi Bisenzio (delibera CC n. 130), dalla maggioranza e da quattro superstiti membri dell’opposizione, che dà mandato al sindaco di scrivere una “petizione popolare” declinata su tre punti: 1) l’indennità da cariche pubbliche non superi i 5.000 euro; 2) l’abolizione del vitalizio per qualunque carica elettiva; 3) il divieto di cumulo di più cariche istituzionali. Scopo della petizione, ridare dignità alla politica. Ottima intenzione. Magari uno pensa che, se proprio si vuole ridare dignità alla politica, meglio sarebbe non approvare porcate come quella dell’affitto del museo civico, o non spendere decine di migliaia di euro, in assenza di alcun giustificativo di spesa nei relativi atti, per cicli di presentazione dei libri che in tutto il resto del globo terracqueo si fanno quasi a costo zero (ma poi l’associazione amica che percepisce le decine come fa?). O forse meglio varrebbe (e ciò vale per alcun illustri — si fa per dire — esponenti dell’opposizione) non cambiare bandiera a metà legislatura e prendere in giro gli elettori. Non sappiamo quanta dignità ridarebbero, queste cose; però aiuterebbero.
Ma ecco il colpo d’ala, che fa sì che l’iniziativa campigiana si situi nell’olimpo estivo della politica italiana; non solo il Consiglio comunale tutto, con un solo astenuto (che secondo noi a quel punto era colto da tremendi crampi dal ridere) ha sostenuto che la dignità della politica sta nelle cose che leggete ai punti 1, 2 e 3 (l’idea che la dignità della politica si tuteli meglio facendo una politica migliore di quella ammannitaci finora non era venuta in mente a nessuno), ma addirittura ha dato mandato al sindaco perché scrivesse il testo della petizione popolare. La petizione popolare scritta dal sindaco non era ancora venuta in mente a nessuno. Sublime esempio di politica veramente democratica, “dal basso”, ma non dal basso-basso, perché quelli sono troppo volgari e sanno solo dire di no e magari sono populisti e anche un po’ fascisti del Web; ma dal basso-alto, una sfida a tutte le leggi della gravità politica e anche del buon senso. Chi la scrive la petizione popolare? I cittadini, le associazioni? Mai più: la scrive il sindaco! A questo punto ci aspettiamo l’esportazione del modello campigiano e la presentazione di: leggi di iniziativa popolare redatte dai parlamentari; referendum abrogativi promossi dal Presidente della Repubblica; appelli alla nazione lanciati dalle commissioni bicamerali (che si attrezzeranno per raccogliere le firme); appelli alla buona legislazione da parte del presidente del Consiglio dei ministri. Ma poi, a pensarci bene: che se ne fa di una petizione popolare uno che, oltre a doverla scrivere su mandato, è anche il capo locale di un partito che nella sua veste metropolitana i doppi incarichi non solo li consente, ma li dà perfino (ne vogliamo parlare di Eugenio Giani?); e che nella sua veste nazionale, essendo non solo in Parlamento, ma financo nell’attuale maggioranza, può tranquillamente proporre tutte le leggi che vuole?
Ci fa quello che fanno tutti. Ci fa campagna elettorale. Senza aver capito due cose: che in questi tempi di spread e di spending review, credere di far campagna elettorale con due fregnacce sulle cariche, invece che sulle cose che interessano davvero i cittadini (come il lavoro, i diritti, l’ambiente, la trasparenza dei comportamenti e delle spese) significa andare davvero poco lontano; e che per ridare dignità alla politica meglio sarebbe trattare i (prossimi) elettori come persone adulte anziché come bambini ritardati da imbonire con delle trovatine estive. Soprattutto tenendo conto che quando il basso-basso si è espresso davvero (come sul referendum sull’inceneritore, come sul referendum sulla ripubblicizzazione dell’acqua), quello che allora era l’alto-alto e che ora si traveste da basso-alto non l’ha voluto proprio ascoltare. Insomma, inventatevene un’altra.

Inceneritore: la giunta comunale di Firenze forza i tempi per cedere l’area di Case Passerini a Quadrifoglio

7 settembre 2010

Da alcune notizie di pochi giorni fà sembra che Palazzo Vecchio spinga fortemente per accelerare i tempi nella realizzazione dell’inceneritore di Case Passerini. A dimostrarlo è stato proprio l’atto approvato l’ultimo martedì di agosto dalla giunta comunale fiorentina, che ha “inviato al consiglio comunale la proposta di delibera per la cessione dell’area di Case Passerini a Quadrifoglio” .
“Il 27 luglio scorso, ha commentato il consigliere del gruppo Spini, Tommaso Grassi, le province di Firenze Prato e Pistoia hanno approvato il documento preliminare per l’avvio procedura di valutazione ambientale strategica e l’avvio del procedimento di approvazione del piano interprovinciale per la gestione dei rifiuti urbani e speciali anche pericolosi. E adesso, sottolinea ancora Grassi, il Comune cerca di fare fughe in avanti per poi mettere tutti di fronte al fatto compiuto“.”Bisogna essere assai più cauti, aggiunge, non è accettabile utilizzare la solita  storia delle logiche irreversibili, come è accaduto nel caso della Tav, per poi dire che non si può tornare indietro e che ormai le scelte sono state fatte. Riteniamo sbagliata la scelta dell’impianto di incenerimento, sia per la tecnologia obsoleta e ormai superata, sia perche nell’area scelta si addensano già vari progetti impattanti sotto il profilo ambientale e sanitario, senza che sia mai stata fatta una valutazione complessiva d’area vasta“.
“Una fuga in avanti, conclude Grassi, nei confronti anche della Regione Toscana che sta tentando di valutare l’area della Piana fiorentina in maniera complessiva, prevedendo e analizzando a lungo termine i possibili impatti sotto il profilo ambientale e sanitario”.(Fonte Nuovo Corriere di Firenze)

Scompaiono gli anfibi da Focognano ? .. chissà come mai ?! ce lo spiegano con un pieghevole ed un sito web !

29 aprile 2010

Ricevo e pubblico questa ironica ma pungente email da parte di Paolo Lombardi e Pietro Mugione, che ancora una volta ci portano ad analizzare gli atti pubblici in relazione a tanti aspetti che purtroppo sono all’ordine del giorno. Questa la trovo particolarmente interessante ed allo stesso tempo preoccupante, perchè i due temi principali sono la salute e l’economia. Lascio a voi tutti ogni considerazione in merito, sono sicuro e spero vivamente che vorrete commentare ..

Spigolando tra le varie delibere della Giunta comunale di Campi, c’è capitata sotto mano la delibera 81 del 2010 che ha approvato la spesa di €  5.650,00 (di cui 1.130,00 direttamente a carico del Comune e per il resto tramite contributo regionale) per la realizzazione di un pieghevole e di un sito web (testualmente si legge addirittura .. una scheda progettuale e n.1 elaborato grafico, relazione tecnica..) che illustri la situazione a rischio… degli anfibi, e che dovrebbe esortare i cittadini a prendere parte attivamente alle azioni a difesa e tutela promosse dal WWF a favore… di rane e rospi. Premettiamo che nulla abbiamo contro queste simpatiche bestiole; che diavolo, ne abbiamo avuto uno persino… presidente del Consiglio dei Ministri. E neanche contro la meritoria azione del WWF (che Dio lo abbia in gloria) a favore di questa specie minacciata. Nulla da ridire, insomma sul provvedimento (sulla spesa magari qualcosa sì; ci sembra un po’ altina. Dove li fate i pieghevoli? Ce lo dite, così evitiamo accuratamente quella tipografia?)(.. puntualizzando si parla solo di progetti , il che è ancora peggio..).  Pure, la cosa ci ha un po’ incuriosito. Qualcosa di biologia sappiamo. E, da inveterati lettori di Le Scienze, ci ricordiamo che gli anfibi sono considerati ottimi biosegnalatori; sono i primi a schiattare quando l’ambiente è inquinato, e quindi la loro scomparsa indica che qualcosa non è esattamente a posto nell’ecosfera che occupiamo. In altri termini; quando suona la campana per i ranocchi, agli esseri umani fischiano le orecchie.
La cosa cattiva è che stavolta le orecchie agli esseri umani non sono fischiati. Le  sentinelle ambientali crepano, e tutto quello che si fa è  dare un po’ di soldi a una tipografia e qualche informatico? La cosa ci suonava strana. Anche perché le fonti di inquinamento nella piana aumentano; ora c’è una nuova levata di scudi sulla necessarissima seconda pista dell’aereoporto di Peretola (necessaria a chi? Ai rospi, no di certo) che peraltro va a impattare su un previsto e presunto Parco della Piana che già… era un’opera di mitigazione del previsto e presunto inceneritore di Case Passerini. Ovvio che i rospi schiattano; ma gli esseri umani? C’è qualcuno che ha previsto e deliberato una spesa per un pieghevole sugli esseri umani, questa specie a rischio nella Piana? Oppure sono a rischio solo rospi e ranocchi (e tanto peggio per la sagra del ranocchio di S. Angelo a Lecore)? Qualcuno ci risponde per favore? Comuuuune… Giuuuunta… e già che ci siamo Vuuuvvuuuuefffffe… ce lo dite che cosa pensate per favore? Il WWF dell’area Fiorentina cosa ne pensa del futuro inceneritore a pochi metri dall’oasi di Focognano? Perché ci scoccerebbe parecchio che un domani fosse deliberato coi soldi nostri un pieghevole sugli esseri umani a rischio . A voi no? E con tutto il rispetto per i nostri amici rospi.

O.D.G. Consiglio comunale dell’8 aprile 2010

2 aprile 2010

Porto a conoscenza sull’ Ordine del Giorno del prossimo Consiglio Comunale di Giovedi’ 8 aprile con la seduta che iniziera’ alle ore 17.00 con interruzione alle ore 20.00 e ripresa alle ore 21.00 presso La Sala Consiliare “Sandro Pertini”, in Piazza Dante 36, sui seguenti punti iscritti:
Ore 17.00:
– Comunicazioni del Presidente, del Sindaco e quesiti a risposta immediata.
– Proposta di deliberazione Variazione al Regolamento del Corpo di Polizia Municipale approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n.454 del 26 ottobre 1989, e successive modifiche ed integrazioni. (Servizio Autonomo Polizia Municipale).
– Proposta di deliberazione: Modifica dell’art.4, comma 2, del vigente “Regolamento del Corpo di Polizia Municipale”, approvato con deliberazione consiliare n.454 del 26.10.1989 e successive modifiche ed integrazioni. (Servizio Autonomo Organizzazione, Formazione, Personale).
– Mozione per richiedere la sospensione-rinvio degli sfratti per morosita’, attivare forme di sostegno per il pagamento dei mutui, prevenire e dare risposta all’emergenza abitativa, presentata dal consigliere comunale S. Targetti del gruppo “La Sinistra, L’Arcobaleno”.
– Ordine del Giorno: “Jus sanguinis Jus soli”, presentato dal consigliere comunale G. Brandino del gruppo “P.D.L.”.
– Ordine del Giorno: “Foibe”, presentato dal consigliere comunale L. Campagni del gruppo “P.D.L.” .
– Ordine del Giorno: in difesa dell’art.18 dello Statuto dei lavoratori, presentato dal consigliere comunale S. Targetti del gruppo “La Sinistra, L’Arcobaleno”.
– Interrogazione sull’attuazione del’o.d.g. approvato durante il consiglio comunale del 9 febbraio 2009 presentato dal gruppo “Comitato Civico Campigiano No Inceneritore” riguardante l’istituzione, anche nel nostro comune, della figura dell’Ispettore Ambientale, presentata dal consigliere comunale R. Viti del gruppo “Comitato Civico Campigiano No Inceneritore”.
– Interrogazione sull’attuazione del’o.d.g. approvato durante il consiglio comunale del 9 febbraio 2009 presentato dal gruppo “Comitato Civico Campigiano No Inceneritore” riguardante l’intitolazione della sala stampa al nome della giornalista Oriana Fallaci, presentata dal consigliere comunale R. Viti del gruppo “Comitato Civico Campigiano No Inceneritore”.
Ore 21.00:
– Proposta di deliberazione: Approvazione del Rendiconto dell’Esercizio Finanziario 2009. ( Ufficio Ragioneria).
Bilancio Annuale di Previsione Esercizio Finanziario 2010 e Bilancio Pluriennale per il triennio 2010-2012 – Presentazione.

Errati i bollettini delle lampade votive riguardanti l’anno 2009 inviati dal Comune di Campi Bisenzio

12 ottobre 2009

Ricevo e pubblico questa notizia riguardante un bollettino per la riscossione delle lampade votive, recentemente inviato a tutte le famiglie di Campi Bisenzio in questi giorni. Il bollettino, pur essendo in disaccordo con quanto dice la lettera accompagnatoria, è giusto e può essere pagato. Si tratta di un errore sostanziale, come potrete capire dal testo sotto riportato da Mirko Bisori.

In questi giorni Poste Italiane sta consegnando, su incarico del Comune di Campi Bisenzio, a circa 4 mila utenze campigiane dei bollettini riguardanti il pagamento delle lampade votive per l’anno 2009. Peccato che siano tutti errati, o meglio, postdatati, ma spieghiamo meglio. Nella lettera che accompagna il bollettino porta la dicitura “L’allegato bollettino di versamento riguarda il canone annuale relativo all’anno 2009″ mentre il bollettino stesso porta la dicitura, come causale, “Canone luce votiva anno 2008″. Una bella discrepanza visto l’anno in corso! Il Comune di Campi Bisenzio, nella gentilissima persona del responsabile del procedimento, ci invita a comunicare eventuali discordanze relative al bollettino, ma rassicura tutti quegli utenti che, come me, hanno chiesto o chiederanno informazioni. Il pagamento dello scorso anno differisce, come spiegato nella lettera di quest’anno alla voce “Riderminazione delle tariffe, delibera 51 del 26/2/2009″, da questo dell’anno in corso, per cui, basterà solo una correzione a penna sul bollettino con l’anno corretto sottolineando quello sbagliato.

Lampade_Votive_1

Lampade_Votive_2

Ordine del giorno del Consiglio comunale del 19 febbraio 2009

15 febbraio 2009

Nuovo Consiglio Comunale, Giovedi’ 19 febbraio alle ore 15.00, presso La Sala Consiliare “Sandro Pertini”, in Piazza Dante 36.

I punti iscritti all’ordine del giorno sono i seguenti:

* Comunicazioni del Presidente, Comunicazioni del Sindaco, Quesiti a risposta immediata.
* Proposta di deliberazione: Servizio taxi – Convenzione per la gestione unificata del servizio nell’area comprensoriale dei Comuni di Scandicci, Bagno a Ripoli, Calenzano, Campi Bisenzio, Fiesole, Impruneta, Lastra a Signa, Sesto Fiorentino e Signa – Rinnovo convenzione di gestione per il periodo 2009/2011.(Servizio Viabilita’-Trasporti-Protezione Civile).
* Proposta di deliberazione: Variante al R.U.C. inerente all’asse viario della Bretella di San Piero a Ponti, finalizzata all’adeguamento al progetto definitivo. Approvazione.(Settore VII-Gestione del Territorio).
* Proposta di deliberazione: Variante al R.u.c. inerente l’asse viario di Viale P.Paolieri, finalizzata ad adeguamenti funzionali del tratto in proseguimento verso Capalle e all’inserimento di una rotonda all’intersezione con Via F.Cilea e Via Orly. Approvazione. (Settore VII-Gestione del Territorio).
* Mozione in difesa della Costituzione, presentata dal consigliere comunale Sandro Targetti del gruppo “La Sinistra, L’Arcobaleno”.
* Ordine del Giorno: “Metropolitana di superficie Firenze-Prato-Pistoia“, presentato dal gruppo consiliare “P.D.”.
* Ordine del Giorno: “Modifica del punto 7 art.41 del Regolamento Urbanistico Comunale presentato dal gruppo consiliare “P.D.”.
* Ordine del Giorno: “Deroga al patto di stabilita’ per gli enti locali” presentato dal gruppo consiliare “P.D.”.
* Ordine del Giorno: n.1 di accompagnamento delibera variante n.6 al RUC vigente, presentato dal consigliere comunale Sandro Targetti del gruppo “La Sinistra, L’Arcobaleno”.
* Ordine del Giorno: n.2 di accompagnamento delibera variante n.6 al RUC vigente, presentato dal consigliere comunale Sandro Targetti del gruppo “La Sinistra, L’Arcobaleno”.
* Ordine del Giorno: n.3 di accompagnamento alla delibera variante n.6 al RUC vigente, presentato dal consigliere comunale Sandro Targetti del gruppo “La Sinistra, L’Arcobaleno”.
* Ordine del giorno collegato alla Proposta di deliberazione: Variante n. 6 al RUC vigente, per bretella autostradale Lastra a Signa – Prato e opere collaterali ricadenti nel territorio campigiano. Adozione. presentato dal consigliere comunale Marco Carraresi del gruppo “U.D.C.”.
* Ordine del Giorno sul Saharawi presentato dalla Giunta Comunale.

Raccolta differenziata, nuove norme per aprire bar e ristoranti, ma per quelli già aperti ?

5 febbraio 2008

Negli ultimi mesi dell’anno 2007, è stata approvata, dai Comuni di Campi Bisenzio, Sesto F.no, Calenzano e Signa, allo scopo di uniformare i requisiti in tutti i comuni della Piana, la delibera per la “Programmazione di esercizi di somministrazione: indirizzi generali, requisiti e disciplina per gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande“. rifiutico.jpgCon questo atto sarà più facile aprire un nuovo locale che somministra cibo o bevande, non ci sarà infatti un contingentamento numerico ma basterà un’autocertificazione che dichiari il rispetto di una serie di requisiti, tra cui quello importante della raccolta differenziata per carta, plastica e vetro. In particolare i requisiti sono sei: morali e professionali, igienico sanitari, disponibilità del locale, requisiti urbanistici ed edilizi, rispetto delle normative in materia di inquinamento acustico, adozione degli strumenti e delle pratiche necessari per una corretta effettuazione della raccolta differenziata che diventa un obbligo, sia per le nuove attività che per gli esercizi già funzionanti ma sottoposti a interventi strutturali. Il nuovo regolamento è frutto di una concertazione con le associazioni di categoria dei settori economici interessati, le associazioni sindacali e le associazioni dei consumatori a conferma dell’impegno delle quattro amministrazioni nel percorso della Città della Piana. È infatti di particolare importanza avere norme e requisiti uniformi per i quattro Comuni della Piana.

Rimango tuttavia sorpreso del fatto che la pratica “obbligatoria” della raccolta differenziata non venga estesa anche alle attività commerciali di ristorazione già presenti ad esempio, nel Centro Commerciale dei Gigli, dove ogni giorno vengono smaltiti indiscriminatamente organico, carta, plastica e vetro.

Cosa aspetta il nostro comune per mettere in atto delle semplici regole che in taluni luoghi potrebbero essere applicate senza alcuna difficoltà, fornendo allo stesso tempo un valido esempio a tutti i cittadini ?

Copia di questo post è stata inviata al Comune di Campi Bisenzio, nella sezione segnalazioni. Nel frattempo attendo i vostri commenti…inviate anche voi una copia della medesima al comune per accelerare l’attuazione e l’estensione della raccolta differenziata.

Link alla pagina delle segnalazioni del Comune di Campi Bisenzio 


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 58 follower