Posts Tagged ‘affinati’

Incontro con Eraldo Affinati al Teatro Dante

31 marzo 2010

Continuano gli incontri per il ciclo “un mercoledì da scrittori” al Teatro Dante di Campi Bisenzio, oggi mercoledì 31 marzo 2010 alle ore 21.00 con l’ospite Eraldo Affinati, che presenta il suo libro “Campo del Sangue”.
Eraldo Affinati è nato a Roma nel 1956 dove vive e lavora. Insegna italiano ai minorenni non accompagnati della Città dei Ragazzi e collabora al “Corriere della Sera”.
In “Campo del Sangue”, Eraldo Affinati ha intrapreso un viaggio da Venezia verso Auschwitz, un viaggio di conoscenza e di coscienza verso l’incommensurabilità del Male. Compiuto per gran parte a piedi nelle pianure dell’Europa centrale accompagnato da un amico poeta.
Nel viaggio l’autore si sente guidato dai protagonisti della sua formazione umana e culturale: il nonno partigiano, la madre sfuggita alla deportazione, gli autori più amati, i testimoni del massacro. Seguendo le orme, vere o presunte, delle vittime e dei carnefici Affinati conquista, cinquanta anni dopo la fine della Seconda guerra mondiale, il ritardo indispensabile per avvicinarsi a quanto accaduto e, in un certo senso, farsene carico. Campo del sangue, che di questa esperienza integrale costituisce la sintesi diretta, alterna diario e memoria, racconto e vicende famigliari, riflessione etico-politica e interrogativi religiosi. Il lettore ha la possibilità di gettare uno sguardo, nell’ottica dello sterminio novecentesco, sulla voragine della natura umana, scoprendo, accanto ai fantasmi di un passato che ancora ci ossessiona, le carte necessarie a capire il secolo più sanguinario della nostra storia. Condurrà la serata lo scrittore Paolo Ciampi autore di “Una Famiglia”. Le letture del testo sono a cura della compagnia Teatri d’Imbarco e la partecipazione dei 29 ragazzi del viaggio della memoria organizzato dal comune di Campi Bisenzio.

Riparte la rassegna “Un mercoledì da scrittori” al Teatro Dante di Campi Bisenzio, il programma completo delle serate

23 febbraio 2010

Quelli che mi lasciano proprio senza fiato sono i libri che quando li hai finiti di leggere e tutto quel che segue vorresti che l’autore fosse tuo amico per la pelle e poterlo chiamare al telefono tutte le volte che ti gira (J.D. Salinger)

IL PROGRAMMA

Ripartono gli incontri della ormai nota rassegna “Un mercoledì da scrittori” che si terranno alle ore 21:30 presso l’OpenSpace del Teatro Dante di Campi Bisenzio. Una serie di incontri con chi i libri li pensa, li elabora, li scrive. Una serie di appuntamenti, del mercoledì sera, un progetto nato dalla collaborazione tra l’assessorato alle Politiche Culturali e la Cooperativa Macramè. Un’altra opportunità culturale per il nostro territorio. Un programma ricco e vario che speriamo ci faccia pensare e divertire, riflettere e crescere…

24 FEBBRAIO Nicolai Lilin – “Educazione Siberiana” : Paragonato più volte a Roberto Saviano, che ha scritto su di lui una intensa recensione, Nicolai Lilin ha svelato nel suo Romanzo d’esordio la vita della comunità Urka negli ultimi anni dell’URSS, svelando i codici d’onore dei Criminali “Onesti” Siberiani. Dal rifiuto dello stupro e dell’usura, fino all’omicidio “giustificato”. Un passato nemmeno troppo remoto, perchè come scrive Lilin il motto degli Urka siberiani è ancora vivo: “C’è chi la vita la gode, chi la subisce, noi la combattiamo”
3 MARZO: Tito Barbini – “I giorni del riso e della pioggia”: Dal Vietnam al Tibet, dal delta del Mekong alle sue lontane sorgenti. Un viaggio lungo uno dei fiumi più importanti, che taglia da nord a sud l’Indocina, e bagna Tibet, Birmania e Tailandia, e poi ancora Laos, Cambogia e Vietnam. Durante I giorni del riso e della pioggia, una traversata che è insieme metafora e pretesto del vivere. Torna Tito Barbini e torna con i suoi racconti di viaggio che sono una piacevole via di mezzo tra il romanzo e la guida turistica, tra il reportage e il racconto esistenziale.
10 MARZO Ezio Mauro – Libertà di Stampa: Direttore di Repubblica dal 1996 è uno dei giornalisti più influenti d’Italia, ha collaborato per la stampa ed è stato inviato a Mosca negli ultimi giorni dell’URSS. Alla guida della sua testata ha portato avanti proprio negli ultimi tempi una campagna sulla libertà di stampa e di espressione che ha raccolto il consenso di moltissimi personaggi del mondo dello spettacolo e della cultura. Il diritto di esprimersi e di scrivere sarà proprio il tema della serata.
17 MARZO Angela Terzani – “Fantasmi”: il ritratto di una donna come poche, signorile e disponibile, colta eppure molto semplice. Le esperienze vissute, una volontà incrollabile e un amore sempre vigoroso, l’hanno portata ad impegnarsi per prolungare e diffondere il messaggio, la memoria e l’esempio giornalistico di suo marito. Il 17 Marzo partendo da “Fantasmi” l’ultimo libro edito da Tea che raccoglie articoli e scritti di Tiziano Terzani, si parlerà della scrittura come mezzo per conoscere e raccontare il mondo.
24 MARZO “EX-IT: Firenze contro la crisi” A cura di Novaradio, Almarosè e gli studenti di Palazzo Spinelli. Incontro con l’autore teatrale Manuel Ferreira (Fabricas, Gente come uno) e presentazione degli audio-reportage prodotti dal master di Palazzo Spinelli, in collaborazione con NovaradioCittàFutura (Presso Ex-Fila Via Monsignor Leto Casini, 11 Firenze
31 MARZO Eraldo Affinati – “Campo del Sangue”: Insegnante presso “La città dei Ragazzi” di Roma che ospita adolescenti in situazione di disagio e collaboratore del “Il corriere della Sera” sarà ospite il 31 Marzo per raccontarci di “Campo del Sangue”, un viaggio a piedi da Venezia ad Auschwitz in cui s’intrecciano le storie di una madre per poco scampata al campo di concentramento e le riflessioni su una storia nemmeno troppo lontana. Saranno presenti alla serata i Ragazzi e le Ragazze che parteciperanno al Viaggio della Memoria organizzato dal Comune di Campi Bisenzio in collaborazione con le Associazioni del territorio.
7 APRILE Luca Sofri – “Playlist”: Scrive attualmente per i quotidiani La Gazzetta dello Sport, Il Foglio, l’Unità e per le riviste Vanity Fair, GQ e Wired, ma soprattutto su “Wittgenstein” uno dei Blog più letti d’Italia. Nel 2006 ha pubblicato per Rizzoli il suo primo libro intitolato Playlist, una “guida alle 2556 canzoni di cui non potete fare a meno”. Il 7 Aprile parleremo con lui dei nuovi mezzi di scrittura, Blog e Social Network.
14 APRILE Giorgio Falco – “L’ubicazione del bene”: A 20 Km dal lavoro e dal supermercato, come accade ai bordi di ogni metropoli, la città continua e diventa un altro luogo: Qui si vive un esodo eterno, e la giornata è ridotta a tragitti in tangenziale verso casa. Per dare un senso alle proprie esistenze, gli abitanti accendono un mutuo, traslocano in una zona nuova o mettono in cantiere un figlio. Ogni volta, però, lo svelarsi improvviso di una seppur piccola possibilità provoca una sconfitta irreversibile. Nel suo secondo libro, L’ubicazione del bene, Giorgio Falco racconta le storie della classe media smarrita nelle periferie delle grandi città del Nord per rivelarne i mali e il senso, diffuso, di disfatta.
28 APRILE Emiliano Gucci – “L’umanità”: Da otto anni non guida più. Cammina, prende il treno, passeggia nell’unico parco cittadino, nuota nella piscina comunale, spia la vita degli altri dal balcone di un anonimo condominio di periferia, dove non smette mai di piovere. Dorme poco e quando ci riesce riceve visite spettrali. “L’umanità” del Calenzanese Emiliano Gucci racconta di un’anima smarrita che cerca di uscire dalla grande bocca nera che lo ha inghiottito tanto tempo fa, carambolando tra esistenze in apparenza insignificanti, marginali, minime.
5 MAGGIO Debora Serracchiani – “Il coraggio che manca”: Dal discorso tenuto il 21 Marzo 2009 all’Assemblea dei Circoli del PD è stata una continua ascesa, le sue parole e la sua freschezza hanno fatto il giro della Rete e d’italia portandola ad essere eletta per il Parlamento Europeo. E “il coraggio che manca” è anche la storia di questo percorso, fatto di passione, impegno e soprattutto coraggio.

LA CITTA’ DEI RAGAZZI, incontro con Eraldo Affinati il 10 giugno al Teatro dante di Campi Bisenzio

7 giugno 2009

n190158775386_2398Si chiamano Ali, Mohammed, Francisco, Ivan. Hanno quindici, sedici anni. Vengono dal Maghreb, dal Bangladesh, da Capo Verde, dalla Nigeria, dalla Romania, dall’Afghanistan. Sono arrivati in Italia nei modi più strani, spesso per noi inconcepibili: a piedi, nascosti sotto i camion. Devono imparare a leggere, scrivere, trovare un lavoro e rendersi autonomi. Ma soprattutto avrebbero bisogno di crescere e diventare grandi. È un fiume tumultuoso d’umanità lancinante di cui vediamo soltanto la foce, sui banchi di scuola, per strada. Eraldo Affinati ha deciso di scoprire la sorgente, cioè i luoghi e le ragioni profonde che spingono questi adolescenti a lasciare case, lingue, madri e padri per sfuggire a guerra, povertà, miseria. Così, dopo aver conosciuto Ornar e Faris nella Città dei Ragazzi, la storica comunità alle porte di Roma fondata nel secondo dopoguerra dal sacerdote irlandese John Patrick Carroll-Abbing, li ha riaccompagnati in Marocco, al limitare del deserto, da dove due di loro erano partiti quasi bambini. Questo viaggio nello spazio e nel tempo alla ricerca delle radici strappate, insieme alle storie degli altri ragazzi, si trasforma presto, nella coscienza dell’autore, in una drammatica riflessione sulla paternità, assente o presente, vera o posticcia, perduta o ritrovata, capace di coinvolgerlo in prima persona facendogli intrattenere un colloquio sofferto e segreto col genitore scomparso, a sua volta figlio illegittimo, orfano e privo di guida.
Mercoledì 10 alle ore 21:00 presso il Teatro Dante di Campi Bisenzio, ci sarà l’ultimo appuntamento del ciclo d’incontri “Un mercoledì da Scrittori”, e si concluderà con Eraldo Affinati, uno scrittore che ha scommesso tutto sulla potenza dell’insegnamento e la forza della scrittura per sanare le ferite di storie terribili. Il rapporto umano, sincero con i ragazzi come antidoto alla violenza sociale di chi si sente escluso, vittima di una società ostile. Un insegnante che ha scelto una scuola diversa, In una città diversa. Una città governata dai ragazzi, dove questi eleggono un sindaco, dove esiste una moneta locale, un bazar, una banca. Nella città c’è anche una scuola, dove Eraldo affinati insegna.
Per informazioni su “La città dei ragazzi” fondata da padre John Patrick Carroll Abbing visitate il sito http://www.citrag.it/ mentre per l’organizzazione dell’evento a Campi : m.arena@coopmacrame.it o 340.6201078

Un mercoledì da scrittori al Teatro Dante di Campi Bisenzio

31 marzo 2009

n61299044494_7186“Quelli che mi lasciano proprio senza fiato sono i libri che quando li hai finiti di leggere e tutto quel che segue vorresti che l’autore fosse tuo amico per la pelle e poterlo chiamare al telefono tutte le volte che ti gira.” (J.D. Salinger, Il giovane Holden).

Una serie di incontri con chi i libri li pensa, li elabora, li scrive. Una serie di appuntamenti, il mercoledì sera, nel bellissimo open-space del Teatro Dante, un progetto nato dalla collaborazione tra l’assessorato alle Politiche Culturali e la Cooperativa Macramè. Un’altra opportunità culturale per il nostro territorio che va ad arricchire il panorama delle tante offerte esistenti. Un programma ricco e vario che speriamo ci faccia pensare e divertire, riflettere e crescere…
Un buon mercoledì da scrittori a tutti.
Emiliano Fossi – Ass Politiche Culturali di Campi Bisenzio

8 Aprile – Gianni Mura
15 Aprile – Paolo Grigolli
29 Aprile – Marco Vichi e Leonardo Gori
6 Maggio – Tommaso Soldi
13 Maggio – Tito Barbini e Paolo Ciampi
27 Maggio – Marco Bucciantini e Stefano Prizio
10 Giugno – Eraldo Affinati

Vedi anche pagina eventi per i dettagli sugli autori e libri.

Alle ore 21.00 presso il Teatro Dante, Piazza Dante, 23 Campi Bisenzio. Info al 340 6201078 oppure tramite email a m.arena@coopmacrame.it


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 59 follower