Archive for marzo 2010

Buon compleanno GIANCARLO ANTOGNONI, domani alle 17 ai Gigli, in visita allo stand della macchina da caffè che porta il suo nome

31 marzo 2010

Giancarlo Antognoni compirà domani 56 anni. Ed in occasione del suo compleanno, sarà in visita proprio domani giovedì 1° aprile alle 17.00 al Centro Commerciale I Gigli di Campi Bisenzio, presso lo stand di una macchina da caffè, in Corte Lunga, dove incontrerà fan e sportivi.
Giancarlo Antognoni (in foto, tratta dal suo sito www.antonioni.com) ha giocato nella Fiorentina dal 1972 al 1987 collezionando 341 presenze e 61 reti. Campione del mondo in Spagna nel 1982 è stato il capitano simbolo della squadra viola degli anni ’80.
Antognoni presiederà allo stand della Squesito, una linea di caffè della Firenze Italcap per la quale ha firmato una nuova macchina da caffè, la Giancarlo Antognoni che si presenta con un design moderno e con il tradizionale colore “viola” della maglia della Fiorentina.

Incontro con Eraldo Affinati al Teatro Dante

31 marzo 2010

Continuano gli incontri per il ciclo “un mercoledì da scrittori” al Teatro Dante di Campi Bisenzio, oggi mercoledì 31 marzo 2010 alle ore 21.00 con l’ospite Eraldo Affinati, che presenta il suo libro “Campo del Sangue”.
Eraldo Affinati è nato a Roma nel 1956 dove vive e lavora. Insegna italiano ai minorenni non accompagnati della Città dei Ragazzi e collabora al “Corriere della Sera”.
In “Campo del Sangue”, Eraldo Affinati ha intrapreso un viaggio da Venezia verso Auschwitz, un viaggio di conoscenza e di coscienza verso l’incommensurabilità del Male. Compiuto per gran parte a piedi nelle pianure dell’Europa centrale accompagnato da un amico poeta.
Nel viaggio l’autore si sente guidato dai protagonisti della sua formazione umana e culturale: il nonno partigiano, la madre sfuggita alla deportazione, gli autori più amati, i testimoni del massacro. Seguendo le orme, vere o presunte, delle vittime e dei carnefici Affinati conquista, cinquanta anni dopo la fine della Seconda guerra mondiale, il ritardo indispensabile per avvicinarsi a quanto accaduto e, in un certo senso, farsene carico. Campo del sangue, che di questa esperienza integrale costituisce la sintesi diretta, alterna diario e memoria, racconto e vicende famigliari, riflessione etico-politica e interrogativi religiosi. Il lettore ha la possibilità di gettare uno sguardo, nell’ottica dello sterminio novecentesco, sulla voragine della natura umana, scoprendo, accanto ai fantasmi di un passato che ancora ci ossessiona, le carte necessarie a capire il secolo più sanguinario della nostra storia. Condurrà la serata lo scrittore Paolo Ciampi autore di “Una Famiglia”. Le letture del testo sono a cura della compagnia Teatri d’Imbarco e la partecipazione dei 29 ragazzi del viaggio della memoria organizzato dal comune di Campi Bisenzio.

CHOCOL’ART AI GIGLI, fino al 3 aprile un mondo di cioccolata in Corte Tonda

31 marzo 2010

È iniziata per concludersi sabato 3 aprile la kermesse CHOCOL’ART AI GIGLI, allestita in Corte Tonda che condurrà i visitatori del centro commerciale alla scoperta della qualità e delle tradizioni del cioccolato tipico italiano.
Ogni giorno, fino a sabato 3 aprile in Corte Tonda saranno ospitati i laboratori e i banchi di CHOCOL’ART un viaggio alla scoperta della storia del cioccolato e un’opportunità per apprendere le fasi della sua lavorazione dalla bacca al prodotto finito.
Sarà possibile partecipare ai laboratori (dove imparare l’intaglio di sculture in frutta e verdura con finiture di cioccolato o apprendere le tecniche per la decorazione del cioccolato) oppure degustare piccoli spiedini di frutta fresca immersi nella fusione di cioccolato così da creare un gustoso mix di frutta e cioccolato o ammirare la “Fontana di cioccolato” (situata presso il laboratorio una scenografica fontana con cioccolato caldo e degustazione per i più piccoli).
Sabato 3 aprile il clou dell’iniziativa: in Corte Tonda una vasta rassegna di uova di Pasqua di cioccolato e degustazione gratuita di cioccolata per tutti. CHOCOL’ART è promossa in collaborazione con “Arte & Cibo”.
Intanto domenica scorsa si è tenuto il casting per scegliere i nuovi volti per la campagna promozionale 2010 del centro commerciale I GIGLI. Nell’apposito spazio allestito in Corte Tonda si sono presentate 520 persone (singoli, coppi e famiglie intere) e lo staff ha effettuato oltre 800 scatti attraverso i quali saranno scelti i nuovi volti 2010.

La Pallavolo Campi espugna per 3 a 2 il campo della Teseco Cus Pisa

31 marzo 2010

Vittoria in rimonta per la Pallavolo Campi Gruppo Mazzuoli che nella ventiduesima giornata del campionato maschile di serie B2 ha espugnato per 3 a 2 (19-25/25-22/25-27/26-24/15-10) l’insidioso campo della Teseco Cus Pisa. Partita molto emozionante, le due squadre si sono date battaglia dal primo all’ultimo punto, ne è venuto fuori un match avvincente e ricco di colpi di scena. Partono bene i padroni di casa che sfruttano la non perfetta ricezione campigiana per aggiudicarsi il primo set. Nel secondo parziale i ragazzi di mister Paolo Tofanari iniziano a prendere le misure e soprattutto a muro e in attacco mettono in seria difficoltà Pisa, aggiudicandosi il secondo set. Il terzo e il quarto sono invece un’altalena continua di emozioni.. Nel quarto parziale Campi è avanti, ma non riesce a chiudere a suo favore il set, subisce il ritorno degli avversari e perde per 27-25. Nel quarto set invece è esattamente l’opposto, con Capi che recupera con una grande prova di orgoglio e si aggiudica il parziale. Nel quinto set la determinazione dei ragazzi campigiani ha la meglio sui padroni di casa che non riescono a reagire a gli attacchi giallo blu. 2 punti molto importanti questi per la Pallavolo Campi, che riesce a tenere a distanza le dirette concorrenti per non retrocedere. Ora la classifica vede i ragazzi di Paolo TOfanari a piu’ dieci dal quart’utlimo posto. Da segnalare il nutrito gruppo di tifosi giunti a sostenere la squadra in questo importante match. Dopo la pausa pasquale, arriverà a Campi il Centro Incontri Firenze in un derby molto sentito da entrambe le formazioni, il prossimo appuntamento è quindi sabato 11 aprile alla palestra Garibaldi alle ore 21.

Elezioni Presidente Regione 2010, i risultati definitivi di Campi Bisenzio

29 marzo 2010

Di seguito fornisco la situazione definitiva dei risultati su Campi Bisenzio delle Elezioni per il Presidente della Regione Toscana.

Tutte le sezioni ( 39 su 39 )

Coalizioni Liste
Simbolo Rossi Enrico - Toscana Democratica
Simbolo Faenzi Monica - Per la Toscana
Lega Nord
voti 1190 (7,81%)
Simbolo Bosi Francesco - Casini Unione Di Centro
Casini Unione Di Centro
voti 798 (5,24%)
Simbolo De Virgilis Alfonso - Lista Bonino - Pannella
Simbolo Palmisani Ilario - Forza Nuova
Forza Nuova
voti 80 (0,53%)

Totale voti validi 18073 (di cui 2845 voti per maggioritario) – 489 voti nulli – 188 schede bianche

Elezioni Presidente Regione 2010, chiusi i seggi. I dati dell’affluenza a Campi Bisenzio

29 marzo 2010

Elezioni Presidente Regione 2010
Totale su tutte le sezioni di Campi Bisenzio
Dettaglio Affluenze

Rilevazione
Votanti (%)
28/03/2010 12:00
2983
(9,56%)
28/03/2010 19:00
10670
(34,18%)
28/03/2010 22:00
13895
(44,51%)
29/03/2010 15:00
18754
Maschi = 9213 – Femmine = 9541
(60,08%)

Iscritti

Femmine
Maschi
Totale
16140
15077
31217

Il nostro comune partecipa pertanto attivamente al netto calo delle affluenze, se si considera che nelle precedenti elezioni regionali del 2005 fu rilevata una affluenza del 71%.

Nel pomeriggio verranno pubblicati in diretta i risultati delle sezioni campigiane.

Ancora sangue sulle strade, nuovo appello di Sergio Cianti

29 marzo 2010

Ancora un incidente mortale sulle strade di Firenze in via dell’Argingrosso (zona isolotto), segna negativamente la settimana appena passata. Uno scooter con due persone a bordo si è scontrato con una vettura;  il conducente e il passeggero dello scooter sono deceduti. Al di là delle responsabilità, l’Associazione “La Strada per Amica” di Campi Bisenzio, ha inviato un comunicato per esprimere il proprio dissenso con l’intento di smuovere le coscienze. E’ purtroppo ormai consolidato il fatto, che questa scia di sangue sia solo frutto di fatalità o destino. Una cosa non vera, perché trattandosi di errori umani, abbiamo la possibilità ed il dovere di correggerli, per cercare di fermare questo inutile stillicidio di vite.

Ennesimo fatto di sangue sulle nostre strade. Ci eravamo proposti in questo anno di raggiungere l’obiettivo imposto dalla Comunità Europea di diminuire la mortalità sulle strade del 50%. Nei primi tre mesi solo a Firenze 1000 incidenti, 7 vittime,  700 feriti.
Se tutto questo accadesse per attentati terroristici sicuramente interverrebbe l’esercito o si prenderebbero provvedimenti più drastici. Invece al di là delle cronache dei giornali, qualche giorno dopo i fatti tutto ricade in un silenzio assoluto. Non si è alzata alcuna voce, nè dalle istituzioni, sia politiche che religiose; eppure tutti decantano che la vita è un bene sacro da difendere.
Lo facciamo solo noi familiari di vittime della strada e continueremo a farlo.
Un pensiero a le vittime e ai loro familiari: vi siamo vicini.
Sergio Cianti www.unaretepernonmorire.org
Via Pimentel 2  50013 Campi Bisenzio (FI
Tel/fax 055/8952531 Cell/3358334858

La Toscana chiude il primo giorno di elezioni regionali con una affluenza in calo del 10%

29 marzo 2010

Il primo giorno delle elezioni regionali della Toscana si chiude con un’affluenza del 44%. E’ quindi calata del 10% la percentuale degli elettori toscani che si è recata alle urne per eleggere il nuovo presidente della Giunta regionale e i componenti del Consiglio regionale rispetto al 2005 quando si era registrato un 54,6%. La provincia con la maggiore affluenza è stata Siena, dove ha votato il 48,5% degli aventi diritto. La sensazione è che anche la Toscana piano piano si stia disaffezionando al voto, basti pensare che dal 1970 ad oggi l’astensione è cresciuta quasi del 30%.
Ricordiamo che per votare occorre presentarsi nella propria sezione del comune di residenza con la tessera elettorale e un documento di identità. Si può votare ancora oggi dalle 7 alle 15.
Antenna 3 Massa, Sestarete Pontassieve, TV Prato, Antenna 5 Empoli e Tele Iride Mugello trasmetteranno la diretta della maratona elettorale realizzata dalla redazione di Toscana Notizie. Alcune emittenti la trasmetteranno integralmente, dalle 15 alle 24, altre manderanno in onda i momenti piu significativi. Tele Iride sara’ presente a Palazzo Strozzi Sacrati con due giornalisti. E’ quanto rende noto la Regione Toscana.
Durante le 9 ore di diretta, si ricorda, Toscana Notizie raccontera’ lo scrutinio in diretta e la Toscana di ieri e di oggi, insieme a direttori dei media toscani, corrispondenti di testate straniere, intellettuali, politologi e con gli stessi candidati.

Martedì 30 marzo, ore 21, inaugurazione della rassegna “Fior di Danza” con il Balletto di Roma e il “suo” Otello, con la coreografia di Fabrizio Monteverde

28 marzo 2010

Martedì 30 marzo ritorna Fior di Danza, un appuntamento consolidato, molto atteso e di indubbio richiamo per gli appassionati dell’arte coreutica. Per questa quinta edizione la Fondazione Toscana Spettacolo (circuito regionale riconosciuto dal Ministero per la prosa e, da poco meno di un decennio, anche per la danza) ha trovato nel Comune di Campi Bisenzio un interlocutore ideale che ha sposato il progetto di FTS di diffusione della danza, per una nuova cultura e formazione del pubblico, mettendo a disposizione della rassegna il “nuovo” Teatro Dante, uno spazio moderno e di grande prestigio.
L’inaugurazione è affidata al Balletto di Roma impegnato nella rilettura dell’Otello, una produzione per l’ensemble firmata da Fabrizio Monteverde.
Dopo il grande successo di critica e pubblico riscosso nelle scorse stagioni con il suo Giulietta e Romeo sempre per il Balletto di Roma, il Maestro del dance-drama “post romantico” si cimenta in una nuova rivisitazione ispirata al testo shakespeariano (quindici anni fa si era già confrontato con questo capolavoro realizzando uno spettacolo per il Balletto di Toscana). Per il Balletto di Roma Monteverde fa un’esplorazione contemporanea e provocatoria della tragedia e propone una narrazione danzata che mira a svelare ed esaltare le pulsazioni della passioni che si celano dietro la ragione, piuttosto che a ripercorrere la storia.
Lo spettacolo
Il racconto si consuma in un moderno porto di mare, una scelta mirata di Monteverde a voler chiarire la sua personale intuizione: se Otello è davvero un “diverso”, un outsider, non tanto per il colore della pelle quanto per il suo essere “straniero”, è anche vero che la banchina di un porto è una sorta di “zona franca”, un limbo dove si arriva o si attende di partire, un coacervo di diversità dove, per il continuo brulicare del ricambio umano, lo straniero, il diverso non esistono. Allo stesso modo, la forte presenza del mare – che qui non viene relegato, come nel testo di Shakespeare, ad un suggestivo sfondo di Venezia o Cipro – suggerisce i segreti della passione e la loro tempestosa ingovernabilità, gli slittamenti progressivi e inevitabili nei territori proibiti del piacere, della gelosia e del delitto. Il protagonista è un dominatore che, imbrigliato nel triangolo mai equilatero Otello – Desdemona – Cassio, sottomette quest’ultimo e soggioga la donna, figura non più angelicata come nel racconto originale, ma creatura volitiva, passionale e sensuale. La trama funge solo da fil rouge per unire le situazioni erotiche e le numerose danze di insieme. Suggestionato anche da atmosfere cinematografiche (esplicito è l’omaggio a Querelle de Brest di Fassbinder) il coreografo-regista lascia confluire tutto nel tragico finale, nel quale la violenza deflagra nell’omicidio della donna, vittima sacrificale di intrighi, giochi di prevaricazione erotica e di subdoli legami psicologici. Pertinente anche la scelta musicale, lo spartito languido e sensuale di Dvoràk, che qui trova una sua perfetta collocazione fungendo da sottile contrappunto ironico all’azione dei personaggi. Interpreti principali: Giovanni Ciracì (Otello), Claudia Vecchi (Desdemona) – già partner di Kledi Kadiu nel Giulietta e Romeo – Placido Amante (Cassio), Marco Bellone (Jago), e Azzurra Schena (Emilia) – che interpretò il ruolo di Cenerentola creato sempre da Monteverde.
Info: Fondazione Toscana Spettacolo tel.055 219851 – fax 055 219853 – http://www.fts.toscana.it e Teatro Dante tel. 055.8979403 – fax 055.8979357 – promozione@teatrodante.ithttp://www.teatrodante.it

Lettera a Enrico Rossi .. i dubbi di un cittadino campigiano !

26 marzo 2010

Ho ricevuto oggi e pubblico una lettera di un cittadino campigiano, che ha voluto inviare al candidato PD per la Regione Toscana, Enrico Rossi. Una lettera nella quale si chiedono chiarimenti leciti e senza dubbio che necessitano di risposta, visti i contenuti che lasciano veramente a “bocca aperta”. Leggendo queste righe mi vengono seri dubbi sulla conduzione amministrativa del nostro comune e sulla fitta rete associativa che anima il tessuto campigiano. Ne rimango sorpreso, leggendo simili cifre, poichè anche io faccio parte di una associazione e non sono stati mai prospettati simili compensi, per attività di volontariato !.. chissà se Pietro Mugione riceverà mai una risposta ..!?

Le scrivo perché provo una profonda sofferenza nel percepire la distanza tra quello che i politici dicono e quello che, praticamente, fanno. Per me la politica è l’analisi dei fatti, di quello che succede e quello che si può fare, con azioni e atti pratici, per migliorare e risolvere i problemi di tutti i cittadini, in particolar modo dei “deboli”. Ho sempre pensato, come credono tanti cittadini, ad un terribile intreccio politica-affari, infatti le indagini della magistratura sugli scandali relativi agli appalti e sul regolamento urbanistico hanno svelato un sistema di gestione della cosa pubblica a dir poco deprecabile. Le responsabilità penali saranno accertate dalla magistratura, in parte sono gia state accertate(vedi alcuni patteggiamenti)ma quello che mi “fa stare male” è CHE VI SONO RESPONSABILITA’ ETICHE,MORALI di politici amministratori,evidenziate dalle intercettazioni pubblicate sulla stampa, che avrebbero dovuto avere dalla politica,dai partiti, risposte chiare e nette, perché solo condannando certi comportamenti, prendendo le distanze dai responsabili e lavorando per un vero cambiamento la politica poteva fermare quel baratro sempre più grande che si forma tra la la politica e la società.Purtroppo adesso si è consolidato un atteggiamento per il quale in assenza di reati penali si “passa sopra a tutto”. Le sembra il modo giusto di far politica senza valori etici e morali?? Si pensa solo se è legale o illegale. A me interessa se è eticamente accettabile.
A Campi Bisenzio non si è voluto intervenire: riproporre i responsabili dei problemi alla soluzione degli stessi ha portato il PD ad avere il peggior risultato della provincia di Firenze nella votazione dello scorso anno.In ogni realtà locale il risultato delle amministrative è stato superiore rispetto alle Europee, tranne a Campi Bisenzio. Bisogna che i cittadini ritornino ad avere fiducia nella corretta gestione della cosa pubblica, negli amministratori e nella politica.
Come dicevo all’inizio di questa mia, analizzo i fatti:
Nel nostro Comune ci sono più di 150 associazioni, molte di queste ricevono da molti anni soldi pubblici (centinaia di migliaia di Euro) per vari lavori e servizi Non sono contrario all’erogazione di contributi alle associazioni, ma invito tutti i politici e Amministratori ad una seria riflessione sul significato di volontariato, controllo delle spesa e trasparenza nei confronti della collettività,considerando che ogni anno vengono dati circa un milione di Euro alle Associazioni.In pratica risulta che,annualmente, ogni famiglia paga più di 60,00 Euro. Questo milione di Euro viene distribuito dalle associazioni ai volontari??
Potrebbe essere volontariato pagato??
Mi rendo conto che non è facile cambiare sistema; quando ci si abitua a concedere e ricevere, in modo automatico e superficiale, molti soldi è quasi impossibile concepire un rapporto diverso da quello descritto tra Amministrazione e associazioni.
Potrebbe essere consenso pagato con i soldi di tutti i cittadini??
Ho fatto volontariato per qualche anno e non ho mai preso una lira, perché penso che le motivazioni dei volontari sono la voglia di dedicare una parte del proprio tempo agli altri o alle cose pubbliche in modo libero e gratuito, incontrare altre persone, accrescere l’autostima e migliorare le relazioni sociali.
Le racconto un fatto che è successo quando ero assessore: durante una riunione di Giunta, Ottobre 2004, ho chiesto di vedere il rendiconto di una associazione che riceveva un contributo annuale di 40.000 Euro per la sorveglianza degli alunni sugli scuolabus,assistenza al mercato settimanale,accompagnamento minori segnalati e pulizia e sorveglianza auditorium Rodari. Volevo verificare la congruità del contributo erogato perché mi sembrava una cifra elevata per un associazione di volontariato. Non è stata data una risposta alla mia semplice domanda: come vengono spesi i soldi dei cittadini?? Non sono stato capace di comprendere il criterio per cui sono stati pagati i servizi descritti nella convenzione. Con la stessa associazione è stata rinnovata un’altra convenzione di 70.000 Euro per la gestione di aree verdi e la custodia e sorveglianza di strutture comunali. Questa Delibera è stata approvata dalla nostra Amministrazione nell’Ottobre 2006 e non è arrivata in Giunta durante la mia breve esperienza nel Palazzo perchè è una convenzione triennale,quindi la precedente convenzione è stata approvata dalla Giunta Chini nel maggio 2003 con un “modesto” contributo di 55.000 Euro annuali. Nell’anno 2006 il nostro Comune ha dato un contributo di 110.000 Euro solo per l’Associazione Comunale Anziani.
Se il sistema adottato dalla ns. Amministrazione per lo svolgimento di “servizi di pubblica utilità” fosse adottato anche dal Comune di Firenze ci dovrebbe essere una convenzione di circa 1.000.000 di Euro con una(n.1)associazione per “servizi di pubblica utilità”. Sarebbe interessante conoscere l’importo totale che è stato dato a tutte le associazioni dall’inizio del periodo Chini fino ad oggi.
Come sono stati spesi 22.000 Euro (D.G.92 del 11/4/2008) per la manutenzione e sorveglianza dell’area di laminazione destinata a verde pubblico a San Donnino? Chi è il Presidente di questa Associazione? Il cancello d’ingresso è sempre chiuso, quindi l’area in questione non è usufruibile dai cittadini. La manutenzione e gli sfalci di quest’ area per la sicurezza idraulica non dovrebbe essere eseguita dal Consorzio di Bonifica? Quest’ultimo ha ricevuto, oltre al bollettino annuale che ho pagato malvolentieri, anche un contributo(D.G.92 del 11/4/2008) di 92.000 Euro annuali dal ns. Comune. Più di una volta, da alcune forze politiche, è stata posta la questione dei contributi a pioggia alle associazioni,l’Amministrazione non ha mai avuto la volontà di entrare nel merito della questione e discutere.
Come sono stati spesi questi importi annuali??
- Determina 113 del 15/7/08-Polisportiva Futura-30.000 Euro per affidamento attività accoglimento alunni
- D.G. 77 del 27/3/08- Associazione Scarabeo-25.822,00 Euro(convenzione triennale)per gestione e manutenzione area pubblica denominata”Parco Iqbal”
- D.G .40 del4/3/08-Associazione Amici per caso-2.730 Euro per gestione,manutenzione e sorveglianza di area verde pubblico
- D.G. 177 del 13/10/08-Circolo Arci SMS S.Angelo a Lecore- 5.600 Euro(convenzione triennale) per gestione,sorveglianza e manutenzione aree a verde pubblico
- D.G. 9 del 18/1/08-Centro Iniziative Teatrali-46.300 Euro per interventi artistici al teatro Dante denominati”Il Dante dei piccoli”
- Determina 130 del 28/8/07-Pubblica Assistenza-20.000 Euro-Sportello Nuove Radici-per consulenza e informazioni ai cittadini stranieri ed extracomunitari.
- D.G. 279 del 6/12/06-Società Atletica Campi-40.000 Euro(convenzione triennale) per manutenzione,custodia,pulizia stadio Zatopek
- D.G. 280 del 6/12/06-Associazione cult.ricreativa,sportiva San Donnino-25.822 Euro(convenzione triennale)per gestione parco pubblico denominato Chico Mendez
- D.G. 4 del 3/1/06-Circolo Vivere il Rosi-7.746,00 Euro(convenzione triennale)per gestione,manutenzione e sorveglianza area a verde pubblico.
Con una attenta verifica dei servizi e lavori affidati direttamente alle associazioni di volontariato si potrebbe valutare se si tratta di servizi di pubblica utilità per tutti i cittadini, in questo caso dovrebbero essere svolti da personale dipendente o aziende private con regolari procedure. Altrimenti, potrebbe essere lavoro a nero??
Ultimo argomento, ma per me è il primo: la salute. I nostri figli non Vi perdoneranno le scelte assurde e vecchie che avete fatto e che farete. La invito ad una seria riflessione sulla decisione di costruire un inceneritore a Case Passerini, non sottovaluti i Comitati perché sono chiassosi o “non politicamente corretti”. Pensi ai fatti accaduti e i gravi danni causati dagli inceneritori(San Donnino e Montale). Purtroppo le patologie e le morti che causerà anche il “termovalorizzatore” di ultima generazione saranno dimostrate tra qualche anno, ma sarà tardi per rimediare. Se fosse accertato la relazione diretta delle patologie con le emissioni del “termovalorizzatore”, Vi sentirete responsabili o no???
Una speranza: Caro futuro presidente, spero che la decisione di chiudere la campagna elettorale a Campi Bisenzio sia ispirata dalla volontà di farsi promotore di un processo di cambiamento, piuttosto che di solidarietà agli attuali amministratori. Cordiali saluti. Pietro Mugione

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 59 follower